25 maggio 2012
2 min

Messico, connessione gratuita con escrementi di cane

Quante volte è capitato di camminare e calpestare inavvertitamente su un marciapiede o magari nel parco il bisognino di un qualche quattro zampe, poco prima passato di lì con il proprio padrone. Non tutti purtroppo sono dotati di buona educazione e di buon senso. La cattiva abitudine dei proprietari di cani di non raccogliere gli escrementi del proprio animale è, infatti, piuttosto diffusa. In Messico, però, è stato messo a punto un bizzarro e allo stesso tempo geniale sistema che potrebbe porre rimedio all’annoso problema. Si chiama Poo Wi-Fi ed è un raccoglitore di feci, che permette di collegarsi gratuitamente a Internet, mentre il proprio cane gironzola felice nel parco. Il suo funzionamento è piuttosto semplice. All’interno del marchingegno, infatti, si trova montata una bilancia che, pesando gli escrementi gettati dentro, indica i minuti entro cui è possibile usufruire della connessione wireless. Più “ricordini” s’inseriscono, più a lungo si avrà la possibilità di collegarsi con i propri smartphone, tablet o computer portatili direttamente dal parco. Un’ottima opportunità non solo per chi possiede il cane e fa la raccolta delle feci, ma anche per tutti gli altri che in quel momento saranno presenti, potendo usufruire del collegamento gratuito. In questa maniera si prova a “educare” i padroni troppo spesso incivili a raccogliere gli escrementi lasciati dai propri cani nei luoghi pubblici. Il progetto, organizzato dalla società Internet Terra con la collaborazione dell’agenzia pubblicitaria DDB Messico, è ancora in fase embrionale. In realtà, così come riportato dal portale gizmag.com, questi contenitori non sono davvero in grado di distinguere ciò che è buttato al loro interno (potrebbero essere feci, come qualsiasi altra cosa) in cambio di connessione gratuita, ma tale sistema potrebbe comunque diventare un buon incentivo per ottenere parchi e altre zone della città più puliti. L’iniziativa è stata promossa pure da un divertentissimo spot, rintracciabile nella rete. Poo Wi-Fi è talmente piaciuto all’operatore Terra che, entro la fine dell’anno, installerà dieci raccoglitori wireless nei parchi che si trovano nel Messico. Nelle vicinanze e per tutta la giornata sarà possibile trovare anche delle hostess, con il compito di mettere a disposizione dei proprietari di quattro zampe un sacchetto di plastica dove raccogliere gli escrementi del proprio animale. Chissà che questa bella idea, volta a convincere le persone a essere più civili, non possa presto essere messa in atto anche nel nostro Paese, dove non è difficile trovare strade costellate da innumerevoli bisognini.