26 febbraio 2013
2 min

Non soddisfatto del suo aspetto, sottopone il cane a un intervento chirurgico. Muore

maltrattamento

Sempre più persone, soprattutto nell’ambiente dei “vip”, fanno ricorso ai cosiddetti ritocchini o a veri e propri interventi di chirurgia plastica per migliorare il proprio aspetto fisico e sentirsi più attraenti. Ognuno è libero di fare ciò che vuole della propria immagine, ma stessa cosa non si può dire quando la mania della chirurgia passa dall’uomo ai suoi “amici” (li ritiene davvero come tali?!) a quattro zampe, oltrepassando ormai ogni limite. Sembra incredibile, ma è successo in Cina, patria delle più svariate stranezze animali assieme agli Stati Uniti d’America. Un uomo, infatti, avrebbe deciso di sottoporre a chirurgia plastica uno dei suoi cani, perché poco attraente. Solo che – si legge in articolo pubblicato sul sito pets.greenstyle.it – il povero peloso non ha superato la convalescenza post intervento, perdendo così la vita. Di razza mastino tibetano, il signor Yu – proprietario di un’azienda specializzata in vendita di cani, in particolare di questo tipo – ha ritenuto che la pelle del viso del suo peloso fosse troppo flaccida, per non sottoporla a un “ritocchino” e provare a fargli un lifting proprio come gli umani. Il tutto semplicemente per una questione di soldi: “Ho pensato – dichiara l’uomo al Global Times – di far rimuovere parte della fronte affinché la pelle stessa si stirasse. Se il mio cane fosse stato più attraente, i proprietari di cagnoline avrebbero pagato di più per potersi accoppiare con il mio esemplare”. Peccato, però, che il mastino non abbia superato l’intervento e sia morto. Per finire – giusto perché non sembra esserci fine alla scelleratezza – il padrone richiede ora oltre 100.000 dollari in compensazione al chirurgo che l’ha operato. A questo punto, sorge spontanea una domanda: è giusto trattare gli animali come fossero fonte di soldi o come oggetti da esporre? Ѐ giusto togliergli in questo modo la dignità? D’altra parte, il mastino tibetano è bello pure con la faccia flaccida, è nella sua natura essere così! Eppure non basta più che questo animale sia in ottima salute, deve essere anche esteticamente perfetto, altrimenti non risulta vendibile. In Cina, il mastino tibetano è diventato uno status symbol, simbolo della nuova borghesia e del lusso cinese. Da qui la follia cui molto spesso è sottoposto, e questa storia – che non sapremo come finirà – ne è un scellerato esempio. Ѐ davvero triste che quest’uomo stia ancora cercando di guadagnare dei soldi su un cane ormai morto.