24 luglio 2022
2 min

Oipa, cane chiuso in auto al caldo: ecco cosa fare

attualità

Cosa fare se si vede un cane chiuso in macchina al caldo? In un comunicato lo spiega l’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) che, per chiarire ulteriormente come procedere dinanzi a un comportamento sconsiderato come questo, che costituisce anche un reato, ha pure pubblicato sul proprio sito un breve video-tutorial (vedi il filmato).

Purtroppo ad oggi si sente ancora spesso di cani che rischiano la vita o che addirittura muoiono perché lasciati soli in auto ad alte temperature. In una situazione del genere, l’Oipa raccomanda, se non si dovesse trovare nelle vicinanze il proprietario del veicolo, di chiamare il 112, numero di emergenza unico europeo. Le forze dell’ordine hanno il dovere di intervenire per verificare come stanno le cose e per salvare l’animale, nonché denunciare d’ufficio il detentore del quattro zampe. Affinché il cane possa ricevere tempestivamente tutte le cure veterinarie necessarie, è bene, già al telefono, far presente le sue condizioni di salute. Inoltre è consigliabile trovare testimoni sul posto. E se le autorità non possono intervenire subito e l’animale mostra già del malessere, è possibile rompere il finestrino per salvarlo? Risponde così Claudia Taccani, avvocato responsabile dello Sportello legale dell’Oipa: “Alla luce dell’orientamento giurisprudenziale in materia e della coscienza collettiva che impone la tutela degli animali in quanto esseri senzienti, è possibile invocare lo ‘stato di necessità’ nel caso di un’eventuale richiesta d’indennizzo da parte del proprietario del veicolo”. L’avvocato tiene poi a precisare: “Tuttavia, è sempre consigliabile prima di tutto contattare immediatamente la forza pubblica e, al fine di contestare una responsabilità al detentore dell’animale, avere testimoni e prove come foto e video per dimostrare la necessità d’intervenire per salvare una vita”.