20 febbraio 2018
2 min

Passeggiare 30 minuti con Fido allunga la vita

studio

Trenta minuti al giorno di passeggiata assieme al proprio amico a quattro zampe possono aiutare le persone anziane ad allungare le proprie aspettative di vita. Parola di uno studio inglese, condotto dall’University College di Londra. Ma già da tempo sono noti i benefici che i cani sono in grado di apportare all’uomo, sia a livello fisico che psicologico.

Per giungere a questo nuovo risultato, gli studiosi hanno preso in esame le abitudini quotidiane di un campione di 1.000 uomini, con un’età media di 78 anni. E questo per 5 anni. In particolare, i soggetti coinvolti sono stati dotati di un accelerometro e di un fitness tracker, così da misurarne l’attività fisica nel tempo. Così facendo è emerso che chi pratica maggiore movimento ha un rischio minore di morte, qualunque sia la sua causa. In particolare – si legge su greenstyle.it – chi pratica attività fisica lieve per 30 minuti al giorno, come può essere passeggiare il cane, vede ridursi il proprio rischio di morte del 17%, che diventa 33% nel caso il movimento diventi moderato.

Non solo. Potrebbero apportare un beneficio alla salute anche i picchi momentanei di sforzo, di 10 minuti ciascuno. Esempio, il cane che tira al guinzaglio o che corre nelle aree a lui dedicate.