30 luglio 2012
3 min

Salva la padrona per due volte: premiato Titan, il pitbull eroe

cane eroe

Ancora spesso si sente parlare dei Pitbull e di altri molossoidi come di razze aggressive, in grado di far solo del male all’uomo. Recentemente la cronaca ha riportato perfino la storia di due pelosi, Lennox e Wicca, condannati a morte dalla legge del loro Paese solo perché appartenenti a specie ritenute pericolose. Anche Titan potrebbe considerarsi tale, perché un Pitbull, in realtà le sue eroiche imprese stanno facendo ricredere in tanti: il quattro zampe, infatti, ha salvato per ben due volte la moglie del suo padrone. Per tale ragione, ha pure ricevuto un doppio riconoscimento ufficiale e questo solo nell’arco di un anno. Il suo primo salvataggio risale all’ottobre 2011: un giorno John Benton, il proprietario di Titan, stava per uscire da casa, quando il suo cagnolone gli ha sbarrato l’uscita, rimanendo immobile davanti alla porta. L’uomo pensava che il quattro zampe gli volesse far perdere solo del tempo, invece, il suo atteggiamento gli ha poi fatto intuire che qualcosa non andava. Titan saliva e scendeva dalle scale, abbaiando, per poi rimettersi nella sua posizione di blocco, quasi a indicare che al piano di sopra stava succedendo qualcosa di grave. Così era, perché Gloria, la moglie di John, era stata colpita da un aneurisma e giaceva per terra con una profonda ferita alla testa. «Secondo i medici – racconta John, come si apprende in un articolo di lazampa.it – se Titan mi avesse fatto uscire da casa, mia moglie Gloria sarebbe morta dissanguata o a causa dell’aneurisma». Per questa sua eroica impresa, lo scorso gennaio, al cagnolone è stato conferito un riconoscimento negli Usa solitamente dato alle persone, cioè il “Vicino dell’anno”. A distanza di pochi mesi, però, Titan si è riconfermato un grande eroe, salvando per l’ennesima volta la vita della sua padrona: ha svegliato John alle 4,30 del mattino, perché Gloria aveva bisogno di nuovo di una mano d’aiuto. La donna, infatti, era caduta in bagno rompendosi l’anca assieme a un altro osso. «Pensare – dichiara John – che ero arrabbiata con mio figlio quando l’ha portato a casa cinque anni fa». Il cane ha, così, ricevuto un altro premio, questa volta si tratta del “Dogs of Valor Award”, conferitogli dalla Human Society of the United States. «Molti media purtroppo creano un clima negativo attorno a questa razza e spesso avvengono incidenti solo legati a situazioni sfortunate – spiega Jessica DuBois della Hsus – ma questa razza è fantastica».