14 settembre 2009
2 min

Sleddog

Sleddog e un ternime americano, che significa: “slitta trainata da una muta di cani”, con un conduttore chiamato musher. Nato come unico mezzo di trasporto sulla neve prima dell’introduzione delle motoslitte, oggi e diventato uno sport con un alto numero di appassionati. una delle competizioni piu conosciute e la “iditarod”, che prende il via ogni anno lil primo sabato di marzo. i concorrenti seguono un percorso di 1150 miglia (oltre 1700 chilometri) da Anchorage a Nome, in Alaska, in cui uomo e cani diventano un binomio inscindibile. La piu affascinante corsa di sleddog di tutti i tempi, che porta con se tradizioni e leggende.Questa gara e nata per commemorare un fatto realmente accaduto. Nell inverno del 1925 la città di Nome rimase a lungo isolata dal maltempo e indebolita per una epidemia di difterite. Occorreva ricorrere immediatamente al siero anti-difterico, ma i depositi delle scorte erano ad Anchorage, cioe quasi mille miglia da Nome. Una distanza troppo grande per essere coperta in tempo utile dai normali equipaggi del servizio postale. Leonard Seppala decise di organizzare una staffetta di mute da Nenana fino a Nome su una distanza di circa 1100 km. In soli cinque giorni, grazie a 20 musher e ben 160 cani, il siero antidifterico arrivo a destinazione salvando cosi la popolazione.
Ogni anno si riuniscono ad Anchorage decine di mushers, alcuni dei quali con diverse Iditarod alle spalle, per rivivere ancora un esperienza unica non solo nel suo genere. Un impresa quasi epica tra i fiumi ghiacciati, i venti gelidi e le foreste invalicabili dell Alaska. Quasi trenta i check point dove i mushers possono fermarsi per le formalita previste dal regolamento e per i controlli veterinari.
Ogni team e composto da un numero di cani che varia da un minimo di dodici ad un massimo di sedici e i primi arriveranno al traguardo dopo oltre dieci giorni.
Una corsa nata da appassionati e in cui corrono appassionati, per i quali nulla e più importante della salute dei propri cani.