16 febbraio 2012
3 min

Torino, cagnolino salva condominio dalle fiamme

I condomini di una palazzina che si trova alla periferia di San Benigno, in provincia di Torino, sono stati salvati da un meticcio nero di nome Rocky, che con il suo incessante abbaiare, in piena notte, è riuscito a far capire al suo padrone che si stava sviluppando un incendio all’interno dell’edificio in cui abita. Giancarlo Salamone, questo il nome dell’uomo, ha così potuto dare l’allarme agli altri inquilini e ai vigili del fuoco, evitando una vera e propria tragedia. I vigili del fuoco sono accorsi velocemente, spegnendo l’incendio e salvando i residenti, tra cui due bambini in tenera età e numerosi anziani. La palazzina è stata evacuata giusto in tempo, perché in uno sgabuzzino sono state poi trovate tre bombole di gas, che se esplose avrebbero potuto arrecare danni irreparabili. Come riportato da La Stampa, adesso i condomini della palazzina se la caveranno tutti con qualche giorno di prognosi, visto l’intossicazione provocata dal fumo. I proprietari del cane-eroe sono stati gli ultimi, nel tardo pomeriggio di ieri, a essere dimessi. In tutto sono tredici le famiglie che devono la vita a Rocky, il cagnolino-eroe che sta facendo il giro del web e di cui si è parlato anche in qualche telegiornale. «Se non era per lui avremmo rischiato di morire là dentro», dichiara orgoglioso del suo pelosetto Giancarlo Salamone, mostrando i muri del suo appartamento, che divide con la moglie e i genitori, anneriti a causa delle fiamme. Per il momento, il suo è l’unico alloggio dichiarato inagibile. Dopo le operazioni di spegnimento da parte dei vigili del fuoco, tutte le altre persone sono potute rientrare in casa. Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, l’incendio si sarebbe sviluppato dallo scantinato dell’edificio, a causa di una stufa che funzionava male. I residenti spiegano che il riscaldamento normale della palazzina non basta, per cui tutti possiedono una stufa in casa. Le fiamme hanno iniziato a diffondersi nel cuore della notte, mentre tutti erano a letto a dormire. Rocky è stato l’unico ad accorgersi del pericolo, avvisando in tempo e con continui guaiti i suoi proprietari, altrettanto veloci e bravi a dare l’allarme e salvare gli altri residenti, molti dei quali anziani. Le famiglie sono state evacuate e dal cortile, dove faceva molto freddo, hanno potuto assistere a tutte le operazioni dei vigili del fuoco. Adesso ringraziano il piccolo meticcio di dieci anni di aver salvato loro la vita.