27 marzo 2011
1 min

Una taglia per snidare gli avvelenatori di cani

Il comune di Galliera Veneta (Padova) a deciso di dire basta agli avvelenamenti di cani che ormai da tre anni colpiscono il paese. Alcuni sacchetti con carne macinata e pollo sono le esche mortali, gustosi piatti conditi però con chiodi e topicida che hanno ucciso i cani dopo ore di strazio. Contro i bocconi avvelenati e gli assassini di cani il sindaco Stefano Bonaldo mette una taglia: 750 euro, perché l’intento è quello di stroncare la pratica barbarica di eliminazione degli animali. Ci sono segnalazioni per altri tentativi di avvelenamento. Sacchetti di morte lasciati davanti all’uscio di case dove famiglie ospitano da sempre animali. Ci sarebbero già dei sospetti tra chi ha dimostrato sempre contrarietà nei confronti degli animali o chi ha scatenato liti furiose per la poca sopportazione nei confronti dei cani.