5 ottobre 2012
3 min

Uno studio rivela: “Guardare immagini di cuccioli aumenta la produttività sul lavoro”

cucciolo

Gli uomini si concentrano di più se sottoposti a stimoli gioviali e poco impegnativi. A sostenerlo sono state in passato parecchie ricerche. Dall’altro canto, è da decenni che la scienza dimostra come un lavoratore soddisfatto sia anche un lavoratore più produttivo, con un evidente miglioramento della qualità di quanto si produce e con una riduzione delle tempistiche necessarie per poterlo fare. Premesso ciò, non dovrebbe stupire quindi il risultato di un recente studio condotto dall’Università di Hiroshima e pubblicato sulla rivista scientifica Plus One e pure su Forbes, secondo cui le fotografie di cani e gatti aiuterebbero a rilassarsi e quindi a lavorare meglio. Contrariamente a quanto potrebbero pensare i datori di lavoro, convinti che certe “distrazioni” potrebbero solamente inficiare il lavoro dei propri dipendenti, la vista di teneri animali li aiuterebbe invece a incrementare la propria produttività. A tal esito si è giunti tramite un esperimento, cui hanno partecipato una cinquantina di studenti volontari. Secondo quanto riportato da un articolo pubblicato su pets.greenstyle.it, inizialmente sono stati formati due gruppi. Poi, al primo sono state sottoposte numerose immagini di gattini e cagnolini, mentre il secondo ha ricevuto stimoli solo con oggetti neutri. Fatto ciò, è stato chiesto loro di risolvere tre test complessi, come l’analisi di matrici visuali numeriche, per comprendere il loro livello d’attenzione. In ogni esperimento, il gruppo che ha guardato le fotografie dei cuccioli ha ottenuto risultati schiaccianti rispetto alla controparte, sia in termini di correttezza dell’esecuzione che di velocità. Tutto ciò trova una spiegazione nel fatto che le immagini belle di animali attivano l’area del cervello dedicata alla cura e, quindi, anche all’attenzione: «Le immagini carine non solo rendono gli oggetti più semplici e user-friendly, ma – dichiarano gli studiosi giapponesi che hanno condotto la ricerca – attivano nell’utente le tendenze del comportamento di cura, che risultano essere di beneficio in situazioni complesse come la guida o il lavoro in ufficio». In ogni caso, come vuole la scienza, ora lo studio sarà sottoposto a revisione, in modo da confermarne con certezza i risultati. Dopodiché, tutti quelli che lavorano in un ufficio e fanno uso di un computer avranno una ragione in più per tenere dolci immagini di animali come sfondo dei propri desktop, senza nessuno che lo vieti per la semplice paura di vedere compromessa la produttività della propria azienda. Ѐ, infatti, il poter del “kawaii” – parola giapponese che sta per “cose carine”- a garantirlo.