28 ottobre 2021
1 min

Vigili del fuoco liberano cane intrappolato sottoterra

Ennesimo spettacolare salvataggio da parte dei Vigili del fuoco, questa volta del comando di Palermo, che qualche notte fa hanno liberato un cane rimasto intrappolato in una frattura rocciosa a una profondità di circa due metri. È successo a Valledolmo, in provincia del capoluogo siciliano.

Stando a quanto riportato da ansa.it, per poter trarre in salvo il quattro zampe sono intervenuti i pompieri specializzati nelle attività di ricerca e soccorso che, giunti del posto, hanno ritenuto necessario creare un varco nella roccia. Ed è così che dopo circa cinque ore il cane, ricoperto dalla terra, è stato liberato e dopo immediatamente trasportato presso una clinica veterinaria per tutti gli accertamenti sanitari necessari.

Molto spesso la cronaca riportata storie di cani intrappolati in qualche posto e poi salvati dai Vigili del fuoco, a volte rischiando anche la propria vita. È il caso, ad esempio, di Ide, un setter dal manto bianco che qualche tempo fa, a Val Covera in provincia di Pordenone, è stato liberato dai pompieri dopo essere rimasto intrappolato per cinque giorni in un burrone, senza né mangiare né bere, durante una delle tradizionali uscite dedicate all’attività in montagna fatte assieme al suo amico umano.