Bearded Collie (Collie Barbuto)

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza riconosciuta ENCI
    Gruppo 1 - cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)

Caratteristiche Bearded Collie (Collie Barbuto)

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Il Bearded Collie è un cane solido e di medie dimensioni, raggiunge un’altezza di 53-56 cm e un peso medio di 20/27 chilogrammi.
Il suo muso è lungo e forte su di una grossa testa; questa è ben proporzionata col resto del corpo, il cranio è largo, piatto e quadrato.
Lo stop è moderato, il tartufo è di grandi dimensioni e quadrato, solitamente possiede un colore simile a quello del mantello.
Le labbra sono monocolore e senza macchie.
Ha grandi denti bianchi con delle forti mascelle e una chiusura a forbice.
Il collo è mediamente lungo e muscoloso con una lieve incurvatura.
Gli occhi sono ben distanziati fra loro, sono grandi e danno al cane un’espressione affettuosa e dolce. Il colore s’intona al mantello.
Le orecchie sono alte, di media dimensione e ricadenti; la coda è attaccata e portata bassa ma ricurva verso l’alto; si alza nei momenti di eccitazione, coperta da un folto pelo.
La pelle è ben aderente ad ogni parte del corpo.
Gli arti sono dritti e verticali, muscolosi e con una buona ossatura. La muscolatura è ben sviluppata.
I peli sono resistenti, morbidi e ruvidi e il sottopelo fitto ma morbido. Il mantello ha colorazione variabile tra il lavagna, giallo-rossiccio, grigio in tutte le gradazioni, nero, sabbia e persino con macchie più chiare.

Origine

Già popolare in Scozia fin dall’epoca delle invasioni romane; documenti risalenti al 1500 ne consacrano la fama.
Si pensa che le sue origini risalgano ai tempi dei Magiari, popolo di Pastori Ungheresi che emigrò verso l’Europa e l’Asia Maggiore, accompagnati da cani pastori, i quali diedero origine ai progenitori del Bearded Collie, queste razze erano Pumi, Puli e Nizinny.
Con la prima guerra mondiale, questo cane rischiò d’estinguersi. Questa razza fu salvata nel dopoguerra da Mrs. Willinson.
Nel 1964 fu riconosciuto lo standard e solo dieci anni dopo, questa razza fu riconosciuta anche in America. Famoso anche in Oceania.

Carattere

E’ un cane pieno di energia, allegro, vivace; è affettuoso e rispettoso.
Ama stare sempre col suo padrone, è molto sicuro di se.
Possiede un’espressione simpatica e significativa. Si riesce sempre a far capire dall’uomo.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Cane asciutto e attivo. Sebbene di robusta costituzione, dovrebbe mostrare molta aria sotto il corpo e non dovrebbe sembrare troppo pesante. Una caratteristica della razza è l’espressione brillante e inquisitiva.
PROPORZIONI IMPORTANTI
Più lungo che alto, nella proporzione approssimativa di 5 a 4 , misurato dalla punta del petto alla punta della natica.
Le femmine possono essere leggermente più lunghe. La distanza fra lo stop e l’occipite dovrebbe essere uguale a quella fra gli orifizi degli orecchi.
Il muso eguaglia in lunghezza la distanza fra lo stop e l’occipite.
TEMPERAMENTO-CARATTERE
Sveglio, vivace, sicuro di sé e attivo. Cane serio, che lavora con intelligenza, senza segni di nervosismo o aggressività.
TESTA
Proporzionata alla taglia. L’effetto è quello di un cane dal muso forte e scatola cranica molto capace.
REGIONE DEL CRANIO: cranio ampio, piatto e quadrato. Stop moderato.
REGIONE DEL MUSO: tartufo largo e quadrato, generalmente nero ma che normalmente si adegua al colore del mantello nei blu e nei marroni.
Tartufo di colore unito senza macchie o chiazze.
Muso forte e uguale in lunghezza alla distanza fra lo stop e l’occipite.
Labbra: di colore unito senza macchie o chiazze. Il pigmento si combina col colore del tartufo.
Mascelle/denti: denti larghi e bianchi. Mascelle forti con una perfetta, regolare e completa chiusura a forbice, che è la preferita, cioè con i denti superiori che a stretto contatto si sovrappongono ai denti inferiori e sono impiantati perpendicolarmente alle mascelle. La chiusura a tenaglia è tollerata ma indesiderata.
Occhi in armonia col colore del mantello, ben distanziati e larghi, dolci e affettuosi, non sporgenti. Il pigmento delle rime palpebrali si combina col colore del tartufo.
Le sopracciglia s’incurvano in alto e in avanti, ma non sono tanto lunghe da nascondere gli occhi.
Orecchi di media misura e ricadenti. In attenzione, gli orecchi si rialzano alla base, al livello ma non al di sopra della cima del cranio; così fanno sembrare il cranio più largo.
COLLO
Di media lunghezza, muscoloso e leggermente arcuato.
CORPO
La lunghezza del dorso deriva dalla lunghezza della gabbia toracica e non da quella del rene.
Dorso orizzontale. Rene forte. Torace alto, che dia ampio spazio al cuore e polmoni.
Costole ben cerchiate ma non a forma di botte.
CODA
Inserita bassa, senza deviazioni o torsioni, e lunga abbastanza perché la sua ultima vertebra arrivi almeno al garretto.
Portata bassa con una curva verso l’alto alla punta, sia in stazione che in movimento; può essere estesa quando il cane si muove velocemente. Mai portata sul dorso. Ricoperta con pelo abbondante.
ARTI
ANTERIORI: diritti e verticali con buona ossatura, ricoperti con pelo irsuto tutto intorno.
Spalla ben inclinate all’indietro.
Metacarpi flessibili senza debolezze.
Piedi anteriori: di forma ovale con suole ben imbottite.
Dita arcuate e serrate, ben ricoperte di pelo, anche fra i cuscinetti.
POSTERIORI: ben muscolosi. Ginocchi ben angolati. Garretti bassi. Metatarsi perpendicolari al suolo e, in stazione, proprio dietro la linea verticale che scende dalla punta della natica.
Piedi posteriori: di forma ovale con suole ben imbottite. Dita arcuate e serrate, ben ricoperte di pelo, anche fra i cuscinetti.
Andatura elastica, piana e con buon allungo, copre molto terreno col minimo sforzo.
MANTELLO/PELO
Doppio, con sottopelo soffice, fitto, simile a una pelliccia. Il pelo esterno è piatto, ruvido, forte e irsuto, senza essere lanoso o ricciuto, sebbene sia permessa una leggera ondulazione.
Lunghezza e densità del pelo sufficienti a formare un mantello protettivo e dare risalto alla forma del cane, ma non tanto da mascherarne le linee naturali.
Il pelo non deve essere trattato in alcun modo.
La canna nasale è scarsamente ricoperta di peli leggermente più lunghi sui lati giusto per ricoprire le labbra. A partire dalle guance, labbra inferiori e sottomento, il pelo aumenta di lunghezza verso il petto, formando la tipica barba.
COLORE
Grigio-ardesia, fulvo-rossiccio, nero, blu tutte le sfumature di grigio, marrone o sabbia con o senza macchie bianche.
Quando il bianco è presente, appare sulla fronte, come una stella sul cranio, sulla punta della coda, sul petto, gambe e piedi e, se attorno al collare, le radici dei peli bianchi non devono estendersi al di là delle spalle.
Il bianco non deve apparire sopra garretti sulla parte esteriore degli arti posteriori.
Leggere focature sono accettabili sulle sopracciglia, nell’interno degli orecchi, sulle guance, sotto la radice della coda e sugli arti dove il bianco si unisce al colore principale.
TAGLIA 
Altezza ideale: maschi 53-56 cm e femmine 51-53 cm. La qualità generale e le proporzioni dovrebbero essere prese in considerazione più della taglia, ma non si deve incoraggiare l’eccessiva distanza dall’altezza ideale.
DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità e agli effetti sulla salute e benessere del cane, nonché sulla capacità a svolgere il suo tradizionale lavoro.
DIFETTI ELIMINATORI 
Cane aggressivo o eccessivamente timido.
Qualsiasi cane che mostri chiaramente anomalie d’ordine fisico o comportamentale sarà squalificato.
N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali, completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

E’ eccellente come pastore perchè resistente alle intemperie e al duro lavoro. E’ stimato anche come cane da compagnia, grazie alla sua piacevole figura e ai suoi modi festosi.

Alimentazione

Foto di Bearded Collie (Collie Barbuto)