Dunker

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza riconosciuta ENCI
    Gruppo 6 - segugi e cani per pista di sangue

Caratteristiche Dunker

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

I maschi Dunker raggiungono un altezza di 47-55 cm, mentre le femmine qualche cm meno.
Ha un fisico robusto, lungo e rettilieno, e anche se non molto pesante, dimostra dalla sua corporatura la sua sua grande abilità di resistenza.
La sua testa è piuttosto lunga, non conica, linee pulite con una struttura ossea su solchi paralleli.
La fronte è corta.
Il tartufo è nero, uniforme, rettilineo, con ampie narici che gli consentono di possedere un grande olfatto.
Lo stop è abbastanza sviluppato; la forma del muso è allungato.
La dentatura è a forbice, compatta nella sua composizione.
Il collo è abbastanza lungo e massiccio e non presente giogaia.
Gli occhi del Dunker sono marroni scuri, grandi e non molto marcati, e dimostrano il carattere del cane molto tranquillo e calmo.
Le orecchie sono abbastanza lunghe e aderenti alle guance, morbide e si curvano verso la parte finale.
La coda è è il prolungamento della spina dorsale, resistente, in nessun caso arrotolata, è grossa alla base e si restringe all’estremità.
Gli arti inferiori e posteriori sono forti e portati parallelamente; quelli posteriori sono più dritti di quelli anteriori.
La muscolatura è buona in tutto il corpo.
Le zampe sono solide, con piedi massicci e suole spesse.
Il pelo del Segugio Norvegese è folto, dritto e non molto lungo.
Il mantello è nero o blu. Il bianco può ricoprire tutto l’addome e gli arti inferiori, e solo in questo caso è consentito, perchè altrimenti con macchie marroni e blu non sarebbe più accettato.

Origine

Nasce e si sviluppa in Norvegia; prende il nome dal suo omonimo creatore che intrecciò razze russe con cani indigeni.
Molto conosciuto all’interno dei confini nazionali, ma non ha riscontrato grande successo e popolarità al di fuori del territorio natio.

Carattere

E’ un cane intelligente, allegro, buono che ama e si fa amare dal prossimo; docile e affettuoso in famiglia anche se non riesce a vivere bene nell’ambiente domestico perchè preferisce la libertà di movimento; è un ottimo segucio che lavora con abilità e saggezza durante la caccia.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Di media taglia, decisamente rettangolare, potente ma non pesante. Dovrebbe dare l’impressione di grande resistenza.
PROPORZIONI IMPORTANTI
La profondità del torace è circa la metà dell’altezza al garrese.
TESTA
Non va portata alta. Pulita e nobile, di buona lunghezza e linee parallele, non a forma di cuneo.
REGIONE DEL CRANIO: cranio leggermente bombato, occipite prominente. Con un muso lungo e ben sviluppato, è permesso un cranio un po’ potente, specialmente nei maschi, sempre che la testa non perda il parallelismo delle linee. Stop definito, ma non profondo né brusco.
REGIONE DEL MUSO: tartufo nero. Narici ampie.
Muso più lungo che corto, squadrato. Canna nasale diritta e uniformemente ampia.
Mascelle/Denti: chiusura a forbice. Dentatura completa.
Guance pulite, senza zigomi sporgenti.
Occhi scuri. Dall’aspetto esteriore rotondo. Piuttosto larghi, ma non sporgenti. Brillanti ed espressivi con espressione calma e seria.
Palpebre strettamente aderenti.
Occhi gazzuoli permessi nei cani blu marmorizzati (arlecchini).
Orecchi inseriti a media altezza, piuttosto bassi che alti. Morbidi, moderatamente ampi, si restringono verso l’estremità che è arrotondata. Piatti senza pieghe. Pendono aderenti alla testa. Lunghi abbastanza da raggiungere la metà del muso se tirati in avanti.
COLLO
Abbastanza lungo, senza evidente pelle rilassata alla gola.
CORPO
Linea dorsale: diritta.
Dorso diritto, fermo e non troppo lungo.
Rene ampio e muscoloso, non convesso.
Groppa leggermente discesa, muscolosa, non troppo corta.
Torace capace, con costole ben cerchiate; le costole posteriori dovrebbero essere particolarmente ben sviluppate, facendo apparire lungo il petto Linea inferiore e ventre leggermente rilevati.
CODA
Inserita a livello della linea dorsale. Spessa alla radice, si assottiglia verso la punta.
La coda dovrebbe essere diritta e portata con una leggera curva verso l’alto, arrivando al garretto o un po’ più sotto.
ARTI
ANTERIORI: in generale sono forti, asciutti e con tendini in evidenza.
Spalle scapole muscolose, lunghe e oblique, aderenti al torace, e con le punte molto ravvicinate. Ben angolate la spalla e la giuntura del gomito.
Braccio diritto.
Metacarpo leggermente obliquo. Piedi arcuati e ben compatti, ben ricoperti di pelo fra le dita.
Cuscinetti fermi. I piedi devono puntare in avanti.
POSTERIORI: in generale sono ben angolati. Appiombi paralleli, non rannicchiati sotto di sé né vaccini.
Gli speroni dovrebbero essere tolti. Coscia ampia.
Ginocchio ben angolato.
Gamba larga.
Garretto asciutto e disceso, largo se visto di lato.
Piedi arcuati e compatti, ben ricoperti di pelo fra le dita. 
Cuscinetti fermi. I piedi devono essere rivolti in avanti.
Andatura: movimento sciolto, che ricopre molto terreno. Visto da dietro gli arti sono paralleli, non sotto di sé né vaccini.
MANTELLO/PELO
Diritto, duro, fitto e non troppo corto. Il dietro delle cosce e la coda possono avere un pelo un po’più abbondante, sempre che il pelo sia dappertutto di ottima qualità.
COLORE
Nero o blu merle (dappled) con macchie color fulvo pallido e macchie bianche. Marrone nocciola o nero predominante che va dal muso a sotto il garretto con la così detta maschera nera è meno ricercato. La sovrabbondanza di bianco, quando il bianco va oltre le spalle, per raggiungere la parte inferiore del ventre o le zampe in basso (calzini) è accettata come pezzatura corretta.
TAGLIA
Altezza al garrese: Maschi 50 – 55 cm, ideale 53 cm. Femmine 47 – 53 ideale 50 cm.
DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto e la severità con cui sarà penalizzata deve essere proporzionata alla sua gravità.
Se nei cani neri/fulvo chiaro il bianco raggiunge la regione della sella, o se nei cani blu merle ci sono delle macchie bianche, la qualifica di questi cani sarà abbassata a seconda dell’estensione del bianco.
DIFETTI ELIMINATORI 
Bianco predominante (50% o più) • Aggressività.
N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Nonostante il pelo non sia abbastanza lungo protegge molto bene ad ogni tipo di clima, resistendo senza problemi al freddo degli inverni settentrionali.
Cane non molto veloce ma molto resistente e per questo cacciatore instancabile di ogni tipo di selvaggina.

Alimentazione

Foto di Dunker