Epagneul Picard

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza non riconosciuta ENCI

Caratteristiche Epagneul Picard

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Razza di medie dimensioni: i maschi raggiungono un’altezza di 55-60 cm, mentre le femmine qualche centimetro meno.
Raggruppato come Braccoide. La struttura muscolare molto forte, energica, ben equilibrata in tutte le sue parti.
Struttura ossea ben sviluppata con arti rettilinei, massicci e molto energici; paralleli durante la camminata.
Movenza molto elegante e sciolta.
Gli arti posteriori sono leggermente arcuati fino al garretto; molto forti dotandolo di molta resistenza e velocità.
I piedi sono arrotondati, piuttosto grandi, con dita molto pelose.
La spalla è allungata, massiccia e lineare.
Testa abbastanza grande con cranio tondo e ampio.
Lo stop non è rettilineo, ma abbastanza inclinato.
La canna nasale montonina e tartufo bruno arrotondato.
Il muso è allungato e grande.
Le labbra sono carnose e pendono leggermente.
I suoi occhi sono color ambra scuro, tondi e dimostrano il carattere molto riflessivo e intelligente dell’animale.
Le orecchie presentano frange ondulate e sono ricadenti.
Il collo è allungato con una muscolatura massiccia rendondolo un buon tramite tra corpo e testa.
La coda presenta anch’essa la frangia ed è posizionata ad un altezza media, senza prolungare la linea dorsale in modo perfetto; non è molto lunga.
Il pelo è spesso e ondulato; il mantello è di color grigio moschettato, con macchie marroni su tutto il corpo.

Origine

Questa é una razza che si è originata molto tempo fa; nasce e si sviluppa nell’antica provincia francese della Picardie.
Dopo un primo periodo in cui la razza riscontrò molto successo, circa due secoli fa la razza fu lasciata da parte da molti allevatori, ma successivamente a questo breve periodo fu nuovamente allevata e molto considerata, soprattutto perchè capirono che era un ottimo cane da caccia.
Oggi è una delle razze più conosciute nel suo paese natio, anche se al di fuori dello stesso non ha riscontrato lo stesso successo.

Carattere

E’ un cane molto docile, affettuoso e gentile; è allegro e molto intelligente; molto ubbidiente, giocherellone e ama e si fa amare moltissimo dalle persone che gli stanno accanto.
Impavido, dimostrando grande coraggio in caso il padrone fosse in pericolo; nonostante ciò è molto giudizioso e riflette molto sulle sue azioni.
Si adatta facilmente alla vita domestica; ha bisogno però di fare molto movimento quotidiano; non ha bisogno di molte cure.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Cane dai lombi muscolosi e dall’aria dolce ed espressiva; arti forti e nervosi; portamento della testa gaio e imponente; presenta un bello sviluppo dell’anteriore.
 

TESTA
REGIONE DEL CRANIO: cranio rotondo e largo, con occipite ben pronunciato; pareti laterali piatte. Stop ben obliquo, non ad angolo retto.
REGIONE DEL MUSO: tartufo bruno, medio, abbastanza rotondo. Muso lungo, abbastanza largo, va diminuendo dall’inserzione con la testa fino all’estremità; leggerissima sporgenza nel mezzo della canna nasale. Labbra di uno spessore medio, un po’ discese, non troppo pendenti. Occhi di color ambra scuro, ben aperti; sguardo franco e molto espressivo. Orecchi d’inserzione abbastanza bassa, che inquadrano bene la testa; con bel pelo serico ondulato.

COLLO 
Ben inserito, molto muscoloso.

CORPO 
Le anche sono leggermente più basse del garrese. Dorso di media lunghezza, con leggera depressione dopo il garrese. Rene ben diritto, non troppo lungo, largo e spesso. Groppa molto leggermente obliqua e arrotondata. Torace profondo, abbastanza largo, disceso bene a livello del gomito. Fianchi piatti, ma profondi, benché abbastanza rilevati. La coda non è attaccata troppo alta. Forma due leggere curve, convessa e concava; ornata di belle frange.

ARTI
ANTERIORI: anteriori ben diritti, ben muscolosi, ornati di frange. Spalle scapole abbastanza lunghe, piuttosto diritte, ben muscolose. Braccio molto muscoloso. Gomiti bene aderenti.
POSTERIORI: posteriori ben ricchi di frange fino al garretto. Anche sporgenti, arrivano al livello del dorso e del rene. Coscia diritta, ben discesa, larga, molto muscolosa. Garretto poco angolato. Metatarso diritto. 
Piedi rotondi, larghi, chiusi, con un po’ di pelo tra le dita.

PELLE 
Abbastanza fine ed elastica

MANTELLO
Pelo grosso e non troppo serico; fine sulla testa, leggermente ondulato sul corpo.

COLORE
Grigio moschettato, con chiazze marroni sulle diverse parti del corpo e all’inserzione della coda: il più frequentemente con focature alla testa e sui piedi.

TAGLIA
Altezza al garrese da 55 a 60 cm.
È ammessa una tolleranza fino a 62 per i maschi.

DIFETTI 
Qualsiasi deviazione da quanto detto sopra deve essere considerato come difetto, e deve essere valutato secondo il grado della sua gravità
• Testa a forma di pera, troppo stretta
• Cranio quadrato, stretto o corto
• Stop ad angolo troppo diritto
• Tartufo nero, appuntito, chiuso; doppio naso
• Muso troppo corto, canna nasale troppo convessa
• Labbra troppo spesse, troppo rialzate
• Occhi troppo chiari, troppo infossati, a fior di testa, alla cinese; sguardo cattivo
• Orecchi stretti, corti, inseriti troppo alti, troppo arricciati o mancanti di pelo serico
• Collo troppo lungo, troppo gracile,o troppo corto
• Dorso troppo lungo o insellato
• Rene troppo lungo, troppo stretto, troppo debole
• Groppa troppo obliqua
• Torace troppo stretto, non abbastanza disceso
• Fianchi rotondi, troppo retratti, troppo bassi.
• Coda a sciabola, troppo lunga o troppo arricciata, attaccata troppo alta o troppo bassa
• Anteriori senza frange, fini; gomiti troppo serrati o troppo scollati
• Scapole corte, troppo diritte o troppo oblique, troppo rivolte all’indietro
• Braccio troppo gracile
• Carpo arrembato
• Anche troppo basse, troppo alte, troppo strette
• Coscia stretta, senza frange
• Garretto angolato e chiuso
• Piedi stretti, schiacciati, dita divaricate
• Pelle troppo spessa
• Pelo fine, serico, ricciuto o troppo corto
• Colore troppo marrone, presenza di macchie bianche, macchiato di nero

Qualsiasi cane che presenti in modo evidente delle anomalie d’ordine fisico e comportamentale, sarà squalificato.

N.B. I maschi devono avere due testicoli d’aspetto normale completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Fin dalle origini addestrato e utilizzato come cacciatore di lepri e anitre selvatiche; molto adatto anche alla caccia in palude.
Dotato di un’ottima resistenza, adattandosi benissimo a qualsiasi territorio e condizione climatica; è però molto giudizioso e controllato; esegue benissimo gli ordini del padrone tanto da essere preferito per la caccia singola.
Ottimo cane da cerca, grazie soprattutto al suo grande olfatto; trovata la preda va in ferma rimanendo anche per lunghi momenti.

Alimentazione

Foto di Epagneul Picard