Gammel dansk honssehund

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza non riconosciuta ENCI

Caratteristiche Gammel dansk honssehund

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Il Gammel Dansk Honssehund é una razza di medie dimensioni: i maschi raggiungono una statura di circa 52-58 cm molto energica e massiccia, mentre le femmine di circa 48-54 con una corporatura più elastica, lineare e meno pesante.
Il peso è di circa 29-35 chilogrammi per i maschi, mentre per le femmine un paio di chilogrammi meno.
Classificato nella categoria dei braccoidi.
La struttura muscolare è molto sviluppata, con muscoli molto forti tanto da garantirgli buona resistenza.
Ha una movenza molto sciolta e elegante.
Gli arti sono massicci, paralleli tra loro e rettilinei.
Gli arti posteriori hanno una struttura ossea più forte rispetto a quelli anteriori.
La spalla è molto robusta e leggermente inclinata. La sua testa è abbastanza corta, piuttosto grande con narici ben sviluppate e tartufo color fegato e molto in carne. Stop poco evidente. Labbra pendule e molto coprenti; la dentatura è a forbice, integra, forte e resistente.
I suoi occhi sono color nocciola, chiaro o scuro; non sono sporgenti e neanche troppo infossati.
Le orecchie sono lunghe e tonde in punta; posizionate in basso rispetto agl’occhi e sono attaccate alle guance.
Il collo presenta pieghe della pelle ma è molto forte e allungato.
La coda è grossa alla base e si restringe verso l’estremità, pende ed è un buon prolungamento della linea dorsale.
Il pelo è fitto, corto, di colore bianco, con macchie color fegato chiaro o scuro.

Origine

Nasce e si sviluppa in territorio danese dal XVIII secolo. Non sono note con certezza le origini. L’ipotesi più ricorrente è: creato dall’incrocio tra cani randagi (si ipotizza fossero spagnoli) e i cani del suo paese natio, e allevato quasi esclusivamente solo all’interno del territorio danese per molte generazioni. Il risultato fu un cane chiazzato bianco e nero. La sua diffusione all’interno del territorio danese è molto sviluppata. Non conosciuto al di fuori dello stesso.

Carattere

E’ un cane ostinato e grintoso, anche se mite e coccolone. E’ molto ubbidiente, riflessivo e tranquillo e si affeziona da subito alle persone che gli stanno accanto. Molto socievole. E’ impavido, non preoccupandosi del pericolo e aiutando il padrone in caso di difficoltà. E’ molto intelligente, facile da addestrare ed esegue tutti gli ordini e i compiti che il padrone gli dà. Le femmine sono rispetto ai maschi più ostinate, viziate e spigliate. Si adatta benissimo alla vita domestica anche se ha bisogno di fare molto movimento giornaliero.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE 
Cane di media taglia, inscrivibile in un rettangolo e di forte costruzione. Una delle più affascinanti caratteristiche della razza è l’enorme differenza fra i maschi e le femmine. Mentre il maschio è potente e di sostanza, la femmina è tipicamente più leggera, più vivace e briosa.

PROPORZIONI IMPORTANTI 
Il rapporto tra l’altezza al garrese e la lunghezza del corpo = 8 : 9.

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Dà l’impressione di un cane quieto e d’umore costante, che dimostra determinazione e coraggio. Durante la caccia avanza piuttosto lentamente, sempre mantenendo il contatto con il cacciatore e compiendo il suo lavoro di cane da ferma senza creare inutili danni al terreno. La razza è adatta per terreni di caccia sia piccoli che grandi.

TESTA 
Corta e larga, senza stop pronunciato. Occipite sporgente e chiaramente visibile da ogni lato.
REGIONE DEL CRANIO: c
ranio sufficientemente ampio e distintamente arrotondato. Stop non pronunciato
REGIONE DEL MUSO: tartufo color carne, fortemente ampio, con narici ben aperte. Colore dal fegato scuro a fegato più chiaro. Muso canna nasale ampia. Labbra scendono dal tartufo e ricoprono la mascella inferiore. Le labbra molto pendenti contribuiscono a dare alla testa la sua caratteristica profondità. Denti potenti mascelle con regolare chiusura a forbice. Si richiede una dentatura completa. Guance ben definite e profonde, molto muscolose. Occhi di media misura, né infossati né sporgenti. È desiderato un colore bruno scuro. Considerata l’origine della razza, un leggero rilassamento della rima palpebrale inferiore è tollerato, sebbene non sia da incoraggiare. Orecchi Inseriti abbastanza bassi, larghi e leggermente arrotondati in punta. La lunghezza è giusta se l’orecchio, tirato verso il tartufo, lascerà scoperto un po’ più dell’ultimo terzo del muso. Il bordo anteriore dell’orecchio deve pendere elegantemente contro la guancia.

COLLO 
Muscoloso e ben fornito di pelo. La giogaia è considerata una caratteristica della razza, ma non deve essere esagerata.

CORPO
Garrese ben definito. È Il punto più alto della linea dorsale, che scende leggermente fino alla groppa. Dorso fermo e molto muscoloso. Rene corto, ampio e muscoloso, molto compatto. Groppa ampia, non troppo corta, leggermente discendente verso l’inserzione della coda. Torace profondo e ampio; una buona larghezza è desiderata soprattutto per maschi. Lo sterno arriva ai gomiti. Costole ben cerchiate e ben estese all’indietro. Cassa toracica né piatta né a botte. Altamente desiderabile un petto ben sviluppato.

CODA 
Attaccata piuttosto alta che non troppo bassa. Abbastanza ampia alla base, si assottiglia verso la punta. Di media lunghezza, arriva quasi al garretto. È portata naturalmente abbassata. Non è permesso il taglio.

ARTI
ANTERIORI: visti dal davanti sono forti, diritti e paralleli. Spalla piatta e aderente al torace, con forti muscoli nettamente visibili sia in stazione che in movimento. Braccio di buona lunghezza, molto muscoloso. Gomito aderente ma non troppo stretto al corpo, non deviato in fuori né in dentro, piazzato piuttosto indietro. Buona angolazione fra braccio e avambraccio. Avambraccio diritto, con muscoli potenti e buona ossatura. Carpo potente. Metacarpo leggermente inclinato rispetto all’avambraccio. Piedi anteriori forti e saldi, ben arcuati e con cuscinetti duri.
POSTERIORI: visti da dietro diritti e paralleli. Buone angolazioni e potente ossatura. Coscia muscolosa, piuttosto lunga e ampia. Buona angolazione coxo-femorale. Ginocchio forte e ben angolato. Gamba piuttosto lunga, muscolosa. Garretto forte e potente. Metatarso leggermente angolato (con la gamba). Piedi posteriori forti e fermi, ben arcuati e con cuscinetti duri.

ANDATURA 
Passo allungati con buona spinta del posteriore corrispondente a un buon allungo dell’anteriore. Movimento diritto e parallelo sia davanti che dietro. Buon portamento, alto, della testa.

PELLE 
Non troppo fine, piuttosto aderente su tutto il corpo e gli arti. Sulla testa e sul collo la pelle è più rilasciata, formando giogaia e una piega agli angoli delle labbra.

MANTELLO
Il pelo è corto, fitto, un po’ duro al tatto. Il pelo deve ricoprire l’intero corpo.

COLORE 
Bianco con macchie marroni, poche larghe o molte piccole macchiette su fondo bianco. Il marrone può variare ma è preferibile che sia scuro.

TAGLIA
Altezza al garrese: Maschi: 54 – 60 preferito sopra i 56
Femmine: 50 – 56 preferito sopra i 52
Peso: Maschi adulti 30 – 35 kg
Femmine 26 – 31 kg

DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto, e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità.
• Cattivo portamento della testa
• Tartufo color carne o macchiettato
• Muso troppo corto
• Labbra non sufficientemente pendenti
• Mancanza di uno o due PM1
• Occhi troppo chiari
• Dorso leggermente cifotico
• Groppa troppo corta
• Coda portata troppo alta, al di sopra della linea dorsale
• Arti leggermente arcuati, garretti leggermente vaccini
• Pelo troppo rado
• Piccole alterazioni della taglia (1 – 2 cm) al di sopra o al di sotto dei limiti

DIFETTI GRAVI
• Ossatura troppo leggera
• Stop pronunciato
• Muso appuntito
• Chiusura a tenaglia
• Mancanza di un dente che non sia PM1
• Dorso cifotico pronunciato, leggero affossamento
• Evidente mancanza di sviluppo del torace. Sterno non sufficientemente definito. Cassa toracica troppo piatta o a botte
• Gomiti molto deviati in fuori o in dentro
• Garretti marcatamente vaccini o arti marcatamente arcuati
• Pastorali deboli
• Piedi piatti o schiacciati
• Comportamento debole, timido

DIFETTI ELIMINATORI
• Forte deviazione dalle caratteristiche sessuali
• Denti: più di due P1 più un altro dente mancante. I denti non visibili saranno considerati mancanti a meno che la loro esistenza in un’esposizione precedente possa essere certificata
• Prognatismo, enognatismo, qualsiasi altro difetto della mascella
• Palato diviso o labbro leporino
• Ectropion, entropion, distichiasi (doppia fila di ciglia)
• Malformazione del torace o della cassa toracica ( es: sterno troppo corto, che causa un brusco rialzo nella linea inferiore dietro le costole)
• Alterazioni della taglia di più di 2 cm sopra o sotto i limiti
• Comportamento molto timido e debole.

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali, completamente discesi nello scroto.

 

Utilizzazione

Fin dalle origini addestrato per ogni genere di caccia, ma soprattutto per selvaggina da pelo di tutte le taglie. Durante la battuta di caccia, non è veloce, ma molto resistente, vigoroso e duttile, lavorando sempre nelle vicinane del suo padrone. Scova la preda senza difficoltà, eseguendo un ottima ferma. Si adatta benissimo a ogni tipo di terreno e condizione climatica.

Alimentazione

Foto di Gammel dansk honssehund