Harrier del Somerset

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza non riconosciuta ENCI

Caratteristiche Harrier del Somerset

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Cane di media taglia, la sua statura si aggira sia per i maschi che per le femmine intorno ai 55 cm.
Ha una corporatura forte ed è dotato di molta resistenza.
La sua testa è lunga, con canna nasale dritta e tartufo nero.
Il cranio è abbastanza largo, con stop è poco sviluppato.
Gli occhi sono castani e mostrano il carattere del cane, intelligente, furbo e tranquillo.
La dentatura è completa e a forbice.
Le orecchie sono abbastanza corte, piatte e morbide.
Il collo presenta pieghe della pelle.
La coda di lunghezza media, segue il proseguimento della spina dorsale, grossa alla base ma si restringe verso l’estremità.
La muscolatura è buona in tutto il corpo.
Il pelo è folto e piuttosto corto.
Il mantello è di colore bianco, bianco e fuoco, bianco-arancione, grigio-bianco, bianco-fulvo.

Origine

Deriva dall’incrocio tra Segugi e l’Harrier, effettuati nel 1800.
Come dalle razze da cui deriva la sua più grande abilità è sempre stata quella dell’inseguimento di volpi e lepri.
Per la sua grande abilità ha avuto pro e contro: un vantaggio è la grande considerazione all’interno del territorio natio; lo svantaggio è la scarsa diffusione al di fuori dello stesso.

Carattere

E’ un cane vispo, rispettoso, giocherellone e molto intelligente.
Ama stare con i bimbi.
Un pò tenace ma preferisce la libertà di movimento.
Costituisce un compagno eccelente per lunghe escursioni.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Segugio forte e ben costruito. Fornito di ottimo olfatto, veloce e resistente, è molto adatto per la caccia alla lepre e alla volpe.

MANTELLO/PELO
I colori del mantello sono bianco, bianco e fuoco pallido, bianco e arancio, grigio e bianco, bianco e fulvo.

CARATTERE
Vivace, rispettoso, gioioso e molto intelligente.

Utilizzazione

Grande velocità e resistenza; è un cacciatore di selvaggina, soprattutto di lepri e volpi.

Alimentazione

Foto di Harrier del Somerset