Lunderhund

  • Taglia piccola
  • Razza non pericolosa
  • Razza non riconosciuta ENCI

Caratteristiche Lunderhund

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Razza di piccole dimensioni: i maschi raggiungono un’altezza che si aggira intorno ai 32-36 cm mentre le femmine tra i 30-34 cm; il loro peso medio si aggira sui 6 chilogrammi.
Classificato come Spits; ha una corporatura solida, di forma rettangolare e leggera.
La struttura muscolare è molto sviluppata.
Gli arti anteriori sono angolati, con l’avambraccio rettilineo.
Il dorso è forte, con groppa obliqua lievemente e petto allungato, ampio e abbassato.
Gli arti posteriori sono leggermente più stretti rispetto a quelli anteriori, con le cosce e zampe molto energiche e massicce.
I piedi sono ovoidali, rivolti verso l’esterno con cuscinetti protettivi.
Il movimento è veloce, scattante, a trotto, con gli arti posteriori che durante l’andatura sono molto stretti tra loro.
La testa è ampia, cunea, con cranio arcuato e stop marcato senza esagerare.
Il tartufo è sempre scuro, con canna nasale arrotondata e musello a forma di cono e di giusta lunghezza.
La dentatura è ben sviluppata, perfetta nel numero e a forbice, ma è ammessa anche l’articolazione a tenaglia; è accettato un leggero prognatismo.
I suoi occhi sono bruni, inclinati lievemente e mai sporgenti.
Le orecchie sono alte, di forma triangolare, ampie alla radice, portate diritte e hanno apertura in avanti.
Il collo è allungato, energico ed è rivestito da folto pelo che forma un collare.
La coda è portata sulla schiena, di media estensione, buon proseguimento della linea dorsale e rivestita di folto pelo.
Il mantello è composto da pelo lungo e duro, con il mantello di colore nero e grigio, insieme al bianco.

Origine

Nasce e si sviluppa nella Norvegia settentrionale, tra le foreste denominate taiga; origini analoghe a quello della razza “Elghund”.
Esemplare molto presente in molto graffiti e fossili; molto utilizzato dai vichinghi per i loro viaggi.
Molto popolare e conosciuto all’interno del territorio natio.

Carattere

E’ un cane molto allegro, vispo e ostinato; molto testardo, sempre all’erta e vigile.
Dotato di grande intelligenza, facile da addestrare e docile ai comandi.
Si affeziona da subito alle persone che lo circondano; molto amorevole e dolce in famiglia.
Molto robusto, si ammala difficilmente.
Si adatta benissimo alla vita domestica sia in casa che in appartamento, senza arrecare particolari disturbi.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Cane di tipo Spitz, di piccola taglia, rettangolare, agile, 
abbastanza leggero; caratteristiche morfologiche diverse secondo il sesso.
 

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Sveglio, energico, vivace.

TESTA 
Nettamente delineata, di media larghezza, a forma di cuneo.
REGIONE DEL CRANIO: cranio leggermente arrotondato con arcate sopraccigliari prominenti. Stop pronunciato, ma non eccessivamente.
REGIONE DEL MUSO: muso a forma di cuneo, di media lunghezza. Canna nasale leggermente montonina. Mascelle/denti preferita la chiusura a forbice, ma è permessa la tenaglia o un moderato prognatismo della mascella inferiore. L’assenza di premolari in ambedue i lati, su ciascuna mascella, è accettata. Occhi leggermente obliqui e non sporgenti. L’iride è marrone-giallastra; la pupilla è circondata da un alone scuro. Orecchi gli orecchi triangolari, di grandezza media, sono larghi alla base, portati eretti e mobilissimi. La cartilagine del padiglione è retrattile, in modo che l’orecchio si piega su se stesso e ricade in modo caratteristico, sia all’indietro che ad angolo retto verso l’alto in modo da chiudere il condotto auditivo.

COLLO 
Nettamente disegnato, di media lunghezza, abbastanza forte, con un collare ben folto.

CORPO
Rettangolare. Linea superiore diritta. Dorso forte. Groppa leggermente inclinata. Torace lungo, di media larghezza, relativamente ben disceso e spazioso; non deve essere a botte. Ventre leggermente retratto.

CODA
Attaccata alta, di media lunghezza, ben fornita di pelo ma senza formare pennacchio. Portata sia ad anello, sia leggermente arrotolata sul dorso, sia pendente. La punta della coda non deve essere portata troppo alta al di sopra del dorso, né ricadere di lato.

ARTI
ANTERIORI: senza eccessive angolazioni. Avambraccio diritto. Piedi anteriori di forma ovale, diretti leggermente in fuori, con almeno sei ditadi cui cinque devono appoggiare al suolo. Otto cuscinetti in ciascun piede. Le due dita interne, formate rispettivamente da 3 e 2 falangi e dotate di un sistema di legamenti e muscoli, danno un aspetto solido al piede.
POSTERIORI: in generale i posteriori sono piuttosto ravvicinati. Cosce muscolose e forti. Ginocchio moderatamente angolato. Gamba muscolosa e forte. Piedi posteriori di forma ovale, diretti leggermente in fuori, con almeno sei ditadicui quattro appoggiano al suolo. Sette cuscinetti a ciascun piede; quello del mezzo, il più importante per la sua misura, è attaccato ai cuscinetti interni che corrispondono alle due dita interne. Quando il cane è fermo su di una superficie piatta, il peso del corpo deve essere uniformemente distribuito sui cuscinetti.

ANDATURA 
Leggera ed elastica. Un movimento rotatorio esterno degli anteriori e un movimento un po’ chiuso dei posteriori sono caratteristici della razza.

MANTELLO
Pelo denso e ruvido. Sottopelo morbido. Pelo corto sulla testa e sulla parte anteriore degli arti, più abbondante a livello del collo, sul dietro delle cosce e sulla coda, ma senza pennacchio.

COLORE 
Sempre combinato col bianco; dal rosso al fulvo; mantello più o meno cosparso di peli dalla punta nera; nero, grigio; bianco con macchie scure. Generalmente i cani adulti hanno un maggior numero di peli dalla punta nera che i soggetti giovani.

TAGLIA E PESO
Altezza al garrese: maschi 35 – 38 cm. Femmine 32 – 35 cm.
Peso maschi circa 7 kg. Femmine circa 6 kg.

DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra va considerata come difetto e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità.

DIFETTO ELIMINATORIO
• Aggressività

Qualsiasi cane che mostri chiaramente anomalie fisiche o di comportamento sarà squalificato.

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Cacciatore di uccelli chiamati “pulcinella di mare”, i cui nidi sono commestibili; razza utilizzata fin dalle origini come cacciatore di cervi, lupi, caprioli e alce.
La sua corporatura lo predispone come eccellente predatore a mare.
Resistente a tutti i tipi di terreni e condizioni climatiche; durante la battuta di caccia è sempre molto attento e vigile.
Molto dotato dal punto di vista olfattivo riuscendo a scovare la preda senza grossa difficoltà.
Grande abbaiatore.

Alimentazione

Foto di Lunderhund