Magyar Agar (Levriero Ungherese)

  • Taglia grande
  • Razza non pericolosa
  • Razza non riconosciuta ENCI

Caratteristiche Magyar Agar (Levriero Ungherese)

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Razza di medie dimensioni: i maschi del Magyar Agar (Levriero Ungherese) raggiungono un’altezza che si aggira intorno ai 70 centimetri con un peso di circa 27-31 chilogrammi mentre le femmine sono leggermente più basse con un peso di 22-26 chilogrammi.
La sua corporatura è snella, allungata, longilinea e di ottima muscolatura con i muscoli ben evidenti in tutto il corpo.
Il petto è infossato con l’addome innalzato.
La groppa è ampia, arcuata o diritta e leggermente penzolante.
Gli arti sono allungati, snelli, sottili ma molto potenti ed energici; i piedi sono di giusta grandezza con dita strette tra loro, ben proporzionate.
Gli arti posteriori sono leggermente più potenti rispetto agl’anteriori conferendogli buona spinta dal posteriore.
Le spalle sono leggermente oblique ma molto forti.
Il movimento è veloce, armonioso, disteso, con buona falcata e molto fiero.
La testa è lunga, triangolare, con cranio arcuato e ampio; il muso è forte, leggermente assottigliato con stop non marcato.
Il tartufo è nero, pigmentato e con ampie narici.
La dentatura è perfetta, forte e a forbice.
I suoi occhi sono scuri, di giusta grandezza, mai sporgenti né infossati e molto espressivi; danno sempre l’impressione della tranquillità, attenzione e intelligenza dell’animale.
Le orecchie si ripiegano all’indietro, a forma di V, di medie dimensioni, posizionate molto alte rispetto all’altezza degl’occhi e non troppo sottili.
Il collo è forte, allungato, molto muscoloso, ben equilibrato e portato con fierezza.
La coda è fine e si attorciglia.
Il pelo è corto, liscio, più compatto durante la stagione fredda; il colore del mantello è grigio, nero, tigrato, pezzato e raramente bianco.

Origine

Importato nell’anno Mille in Europa dai Magiari e in seguito gli è stato aggiunto sangue di Greyhound (levriero inglese molto felice).
Tutt’oggi non ha riscontrato particolare successo e popolarità né nel suo territorio natio e né al di fuori dello stesso.

Carattere

E’ un cane tenero e coccolone, obbediente e tranquillo. È molto intelligente e per questo è molto facile addestrarlo.
Si adatta alla vita domestica, a vivere in casa e in appartamento anche se necessita di grandi spazi aperti dove poter praticare molto esercizio quotidiano e tenersi in forma.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Dà l’impressione di forza; la struttura ossea e la muscolatura sono molto sviluppate. Elegante.

PROPORZIONI IMPORTANTI:
• Lunghezza del corpo leggermente superiore all’altezza al garrese
• Lunghezza del muso quasi la metà della lunghezza della testa

COMPORTAMENTO – CARATTERE
Instancabile, resistente, veloce, duro e robusto. Eccellente corridore; su determinate distanze, è più veloce del Greyhound. Un po’ riservato di natura, ma non timido, sensibile, intelligente e fedele. È vigile; ha un istinto sviluppato di proteggere i suoi padroni, la loro casa e proprietà, ma non è aggressivo né cattivo.

TESTA 
Vista di profilo e dal di sopra, la testa ha la forma di un cuneo dalla base piuttosto larga.
REGIONE DEL CRANIO: cranio moderatamente forte, largo. La fronte è relativamente ampia Stop marcato.
REGIONE DEL MUSO: tartufo relativamente grande, ben pigmentato, con narici larghe e ben aperte. Muso forte, allungato, non troppo appuntito. Labbra ben aderenti, tese, ben pigmentate Mascelle/Denti mascelle forti e potenti; ben sviluppata, forte e completa chiusura a forbice, secondo la formula dentaria. Guance forti e muscolose. Occhi di media grandezza, scuri. Né incassati nelle orbite né sporgenti. L’espressione è vivace e intelligente. Orecchi di buona grandezza e la cartilagine è visibilmente spessa. Inseriti a media altezza, ben portati a rosa aderenti al collo. In attenzione il cane drizza gli orecchi. Si desiderano orecchi pesanti piuttosto che leggeri. Un orecchio sempre eretto è un difetto.
COLLO 
Di media lunghezza, ma elegante, asciutto, muscoloso. Senza pieghe.

CORPO
Garrese ben sviluppato, muscoloso, lungo. Dorso largo, diritto, fermo, molto muscoloso. Rene molto largo, diritto, molto muscoloso. Groppa larga, leggermente inclinata, dotata di buona muscolatura. Torace: la cassa toracica è ben discesa e molto bombata per dare sufficientemente spazio ai polmoni potenti e al cuore. Le costole sono ben cerchiate e s’estendono bene all’indietro. Ventre moderatamente rilevato.

CODA 
Forte, spessa, attaccata a media altezza, si assottiglia solo moderatamente; è leggermente ricurva e arriva al garretto. La sua parte inferiore è ricoperta d’un pelo “fil di ferro”. A riposo ricade verticalmente; quando è in azione, può essere rialzata fino all’altezza della linea dorsale.
ARTI ANTERIORI: sono forti e nervosi. Visti sia di fronte che di lato, sono diritti e paralleli. Spalle: scapole moderatamente oblique, mobili, muscolose e lunghe. Braccio lungo, leggermente obliquo, muscoloso. Gomiti ben aderenti alla parete toracica, pur restando flessibili e mobili; non sono girati né in dentro né in fuori. Avambraccio lungo, diritto, dotato di una buona ossatura e di una muscolatura asciutta. Carpo largo e forte. Metacarpo corto e verticale Piedi anter. abbastanza grossi, allungati. I cuscinetti sono resistenti. Le unghie, tenute corte, sono forti.
POSTERIORI: sono ben angolati, ma senza esagerazione, molto muscolosi e dotati di una buona ossatura. Visti da dietro, sono paralleli. Coscia potentemente muscolosa con i muscoli abbastanza lunghi. Ginocchio di media angolazione, forte, non girato in dentro, né in fuori. Gamba lunga, con muscolatura asciutta. Garretto solido, forte ben disceso. Metatarso: visto da dietro, parallelo, sia in stazione che in movimento Piedi poster. relativamente larghi, leggermente allungati, con cuscinetti e unghie forti.

MOVIMENTO 
Trotto elastico che copre molto terreno; visti dal davanti e dal dietro, gli arti si muovono su linee parallele. 

MANTELLO
Il pelo è corto, fitto, duro, ben adagiato. In inverno si può formare un sotto-pelo spesso e abbondante.

COLORE 
Tutti i colori e combinazioni di colori che esistono nei levrieri sono ammessi, tranne i colori e le combinazioni di colori citati sotto “ Difetti eliminatori”. 

TAGLIA
Altezza ideale al garrese per i maschi: da 65 a 70 cm. Altezza ideale al garrese per le femmine da 62 a 67 cm La taglia misurata in centimetri, al garrese, è meno importante dell’armonia dei rapporti.

DIFETTI ELIMINATORI 
• Forma atipica della testa
• Enognatismo o prognatismo, arcate dentarie deviate
• Assenza di uno o più denti fra gli incisivi, i canini, i premolari 2-4 o i molari 1- 2. Assenza di più di due PM1 ( premolari 1 ); gli M3 ( molari 3) non sono presi in considerazione
• Entropion, ectropion
• Colori: blu, blu e bianco, marrone , grigio lupo, nero focato; cane tricolore
• Aggressività N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Fin dalle origini è sempre stato utilizzato come cacciatore di lepri e volpi; utilizzato anche nei cinodromi per l’inseguimento della lepre meccanica.
Molto veloce e resistente è capace di rinchiudere la preda senza grossi problemi; è anche in grado di ammazzare la selvaggina molto più grande.
Durante la battuta di caccia è molto forte, coraggioso e audace non preoccupandosi di niente.
Resiste ad ogni genere di terreno e condizione climatica. T
alvolta utilizzato come guardiano dimostrandosi molto attento e vigile. Buon abbaiatore.

Alimentazione

Foto di Magyar Agar (Levriero Ungherese)