Norwich Terrier

  • Taglia piccola
  • Razza non pericolosa
  • Razza riconosciuta ENCI
    Gruppo 3 - terrier

Caratteristiche Norwich Terrier

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Il Norwich Terrier appartiene alla famiglia dei Terrier, ed è diventato leggendario per la sua coraggiosa indole: nel suo paese d’origine, l’Inghilterra, nel passato fu un apprezzato cacciatore di topi. 
Il Norwich Terrier ha le medesime origini del “Norfolk Terrier”, dato che le due razze differiscono soltanto in un carattere morfologico, ovvero la pendenza delle loro orecchie; il primo le ha erette, mentre quelle del Norfolk sono piegate.
Sono cani molto attivi che vorrebbero stare sempre in movimento, data la loro origine di cacciatori di tana.

Nei Paesi europei continentali la diffusione di questo cane è molto limitata. In Italia la razza è conosciuta solamente per l’importazione di qualche soggetto. 

Origine

In origine era chiamato Jones (il nome dell’allevatore ), poi prende il nome dalla città in cui venne creato. La razza scomparve nel periodo della prima guerra mondiale e venne in seguito ricostruita con incroci di Bedlington, Bull Terrier e Irish Terrier. Oggi si vedono pochi esemplari in America e quelli che sono presenti in Europa provengono da antiche emigrazioni.

Carattere

E’ un cane mite, docile, vispo e allegro, tenace, vivace, coccolone, mai aggressivo o ostile. Sempre molto attento a tutti gli stimoli, qualsiasi essi siano. Questa particolarità riflette l’uso che se ne faceva nei tempi antichi, sopratutto nella caccia. E’ molto riconoscente verso il padrone che lo accudisce e infatti diventa subito dolce e premuroso. Con gli estranei è tranquillo, ma con quelli che sente temibili abbaia ed è sempre vigile per proteggere il suo padrone e può anche attaccare in caso di vero rischio. Infatti, non si direbbe, ma è anche un buon cane da guardia.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Uno dei terrier più piccoli. Basso, perspicace, compatto e forte, con buona sostanza e ossatura.
Onorevoli ferite, riportate sul lavoro, non devono essere penalizzate.
COMPORTAMENTO E CARATTERE
Di carattere amorevole, non litigioso, tremendamente attivo con forte temperamento. Vivace e senza paura.
TESTA
REGIONE DEL CRANIO: cranio leggermente arrotondato, ampio, con buona larghezza fra gli orecchi. Stop ben definito.
REGIONE DEL MUSO: muso a forma di cuneo e forte.
La sua lunghezza è circa di ⅓ inferiore a quella fra l’occipite e la base dello stop.
Labbra ben aderenti.
Mascelle/ Denti: mascelle nette e forti. Denti piuttosto larghi, forti. Chiusura regolare e perfetta a forbice, cioè con i denti superiori che si sovrappongono agli inferiori a stretto contatto e sono impiantati perpendicolarmente alle mascelle.
Occhi relativamente piccoli, ovali, scuri, espressivi, brillanti e dallo sguardo penetrante.
Orecchi eretti, ben distanziati sulla sommità del cranio. Di media misura con l’estremità appuntita.
Perfettamente eretti quando vengono rialzati, possono stare abbassati all’indietro quando il cane non è in attenzione.
COLLO
Forte e di buona lunghezza, equilibrato con tutto il resto del corpo; si inserisce armoniosamente nelle spalle ben oblique.
CORPO
Compatto. Linea superiore orizzontale. Dorso corto. Rene corto.
Torace: cassa toracica lunga e con costole ben cerchiate. Ben alto.
CODA
Il taglio prima era facoltativo.
Inserita alta, segue perfettamente la linea orizzontale del dorso. Portata eretta.
Non tagliata: moderatamente lunga in modo da dare al cane un aspetto di generale equilibrio, grossa alla radice e che si assottiglia verso la punta, il più diritta possibile. Portata briosamente, non troppo gaiamente, completa a perfezione la linea dorsale orizzontale.
ARTI
ANTERIORI: gomiti aderenti al corpo. Avambraccio arti corti, potenti e diritti.
Metacarpi fermi e verticali.
Piedi anteriori: arrotondati, di gatto, con buoni cuscinetti.
Diretti diritti in avanti sia in stazione che in movimento.
POSTERIORI: ampi, forti e muscolosi.
Ginocchio ben angolato. Metatarsi garretti bassi, con grande spinta.
Piedi posteriori arrotondati, di gatto, con buoni cuscinetti. Diretti diritti in avanti sia in stazione che in movimento.
Andatura: gli arti anteriori dovrebbero muoversi diritti in avanti; i posteriori seguire le loro orme; i garretti paralleli si flettono fino a mostrare i cuscinetti plantari.
MANTELLO/PELO
Ruvido, “fil di ferro”, diritto, ben adagiato sul corpo, con fitto sottopelo. Più lungo e ispido sul collo, dove forma un collare che incornicia il muso.
Pelo sulla testa e orecchi corto e liscio, tranne che per leggeri baffi e sopracciglia.
COLORE
Tutte le tonalità del fulvo, grano, nero e fuoco o brizzolato.
Segni bianchi o macchie sono indesiderabili.
TAGLIA
Altezza ideale al garrese: 25 cm.
DIFETTI
Qualsiasi deviazione dai punti di cui sopra dovrebbe essere considerata difetto, e la severità con cui va considerata deve essere in proporzione alla sua gravità, e ai suoi effetti sulla salute e sul benessere del cane.
DIFETTI ELIMINATORI 
Cane aggressivo o eccessivamente timido. Ogni cane che presenti chiaramente anomalie fisiche o comportamentali, sarà squalificato.
N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Cacciatore di animali selvatici in passato, poi apprezzato cane da compagnia. Oggi è la mascotte degli studenti dell’Università di Cambridge.

Alimentazione

Ha bisogno un regime alimentare equilibrato: i pasti devono essere completi senza farlo ingrassare perchè, essendo piccolino, ne risentirebbe e si potrebbe nuocere la sua salute fisica.

Foto di Norwich Terrier