Otterhound

  • Taglia grande
  • Razza non pericolosa
  • Razza non riconosciuta ENCI

Caratteristiche Otterhound

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

L’Otterhound significa cacciatore di lontre e infatti questa razza è stata selezionata e impiegato proprio con questo scopo. È un cane che viene dalla Gran Bretagna ed è classificato dalla F.C.I. nel Gruppo 6 (Cani segugi).

L’Otterhound è un segugio, di grande taglia, forte e resistente. È capace di seguire il suo padrone nelle battute di caccia anche per lunghi giorni, anche su terreni misti terra-acqua.

Il suo carattere è gentile e amichevole, mentre la sua costituzione è robusta e solida, ben proporzionata e di giusti rapporti, con un altezza per i maschi di 67 cm al garrese e per le femmine di 60 cm al garrese. Il peso, invece, può variare da 30 a 55 kg.

Origine

Cane molto antico ottenuto dall’incrocio tra Terrier a pelo ruvido, Harrier, Griffon Nivernais e Bloodhound.
Nel suo paese di origine venne proibito l’uso perché la caccia alle lontre divenne illegale e quindi venne utilizzato come segugio per altri tipi di prede.
Tuttora è impiegato come cane da salvataggio.

Carattere

E’ un cane che non teme nulla, vivace, ostinato e coccolone.
È molto docile, generoso, simpatico con tutti, soprattutto con il suo padrone, a cui si affeziona molto; con gli estranei è molto confidenziale, ma se percepisce persone pericolose, avvisa subito il suo padrone. Ama molto stare all’aria aperta, giocare e sfogarsi con gli altri cani: gli piace andare a spasso ma anche correre.
Ama molto anche l’acqua. È usato prevalentemente come segugio perché è molto attento alle indicazioni del padrone, è sempre vigile, ha un buon fiuto per le buone prede.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Largo, e robusto dagli arti diritti, dal pelo ruvido con testa maestosa, corpo forte e l’andatura elastica e allungata. Ruvido doppio pelo e piedi larghi sono essenziali Movimento sciolto.
PROPORZIONI IMPORTANTI 
La distanza dalla fine del tartufo allo stop è leggermente minore della distanza fra lo stop e l’occipite.
TEMPERAMENTO – CARATTERE
Amabile e di umore costante. Segni di aggressività o nervosismo dovrebbero essere severamente penalizzati.
TESTA
Dalle linee pure, molto imponente, più alta che larga, dall’espressione aperta e amabile.
L’intera testa, tartufo a parte, è ben ricoperta di pelo ruvido, che termina con un po’ di barba e baffi.
REGIONE DEL CRANIO: Cranio elegantemente arrotondato, non grossolano né eccessivo, risale dallo stop verso una protuberanza occipitale leggermente accentuata. Nessuna traccia di corrugamenti o convessità sulla fronte Stop nettamente marcato, ma non esageratamente.
REGIONE DEL MUSO: tartufo ben largo, con ampie narici.
Muso forte e alto. Labbra abbondanti, ma senza esagerare.
Mascelle/Denti: mascelle forti e larghe; denti ben piazzati con perfetta e regolare chiusura a forbice, cioè con i denti superiori che si sovrappongono a stretto contatto agli inferiori e sono impiantati perpendicolarmente alle mascelle.
Guance: zigomi asciutti.
Occhi intelligenti, moderatamente infossati nelle orbite. Congiuntiva appena visibile. Colore e pigmentazione degli orli variabili a seconda del mantello (un soggetto blu – focato può averli color nocciola).
Occhio giallo indesiderabile. Orecchi caratteristica esclusiva della razza: lunghi, pendenti, inseriti al livello dell’angolo dell’occhio, tirati in avanti raggiungono agevolmente il tartufo, con caratteristica piega.
L’orlo anteriore si ripiega e si arrotola all’interno, creando un curioso effetto “a bandiera”; un punto essenziale da non perdere.
Ben ricoperti di peli, che formano frangia.
COLLO
Lungo e possente, si inserisce bene nelle spalle. Ammessa leggera giogaia.
CORPO
Molto forte. Linea sup. orizzontale.
Dorso ampio. Rene corto e forte. Torace disceso con cassa toracica ben cerchiata, di sezione ovale.
Le costole sono ben portate all’indietro lasciando grande spazio ai polmoni e al cuore; né troppo ampio né troppo stretto.
CODA
Inserita alta. Portata alta in attenzione e in movimento, mai arrotolata sul dorso; può ricadere quando il soggetto è fermo.
Spessa alla radice, si affina progressivamente verso l’estremità.
Le vertebre caudali arrivano fino al garretto; portata diritta o leggermente ricurva.
Piuttosto lungo il pelo sotto la coda e più abbondante che non nella parte superiore.
ARTI
ANTERIORI: spalle pulite e ben oblique.
Avambraccio con forte ossatura. Diritti dal gomito fino a terra.
Metacarpi. forti, leggermente elastici.
Piedi anteriori: grandi, rotondi, con buone nocche e cuscinetti spessi; non sono girati in dentro né in fuori. Compatti, ma possono allargarsi.
La membrana interdigitale deve essere evidente.
POSTERIORI: molto forti; molto muscolosi se visti da ogni angolazione, non troppo distanziati né troppo ravvicinati dietro. Mediamente angolate le articolazioni.
In stazione, gli arti posteriori dal garretto al suolo sono perpendicolari al terreno.
Cosce fortemente muscolose.
Gambe: fortemente muscolose.
Metatarsi: garretti ben abbassati, non deviati in dentro né in fuori.
Piedi posteriori: solo leggermente più piccoli degli anteriori.
Grandi, rotondi, con buone nocche e cuscinetti spessi; non sono girati in dentro né in fuori.
Compatti, ma possono allargarsi. La membrana interdigitale deve essere evidente.
MOVIMENTO
Molto sciolto e radente al suolo al passo, scatta subito in un trotto attivo, allungato e regolare. Galoppo liscio e di eccezionale allungo.
MANTELLO/PELO
Lungo cm 4 – 8, denso, ruvido (ma non “fil di ferro”)e impermeabile.
L’aspetto è quello di un pelo spezzato. Un po’ più morbido in testa e nella parte inferiore degli arti.
Visibile il sottopelo che, come il pelo di copertura, può avere tessitura leggermente oleosa.
La presentazione in esposizione deve essere naturale (senza toelettatura).
COLORE
Ammissibili tutti i colori degli hound: tinta unita, grigiastro, color sabbia, rosso, color grano, blu.
In tutti questi manti possono esservi leggere macchie bianche in testa, sul petto, sui piedi e sulla punta della coda.
I soggetti bianchi possono avere leggere macchiettature color limone, blu o color tasso, Nero focato, blu focato, nero e crema, talvolta fegato, fegato e fuoco, bianco e fuoco.
Colori non ammessi: fegato e bianco, corpo bianco con macchie nere e macchie fuoco nettamente separate.
Pigmento in armonia col mantello, sebbene non necessariamente identico a questo: per esempio un mantello fulvo può presentare tartufo e rime palpebrali marroni. Ammissibile un tartufo leggermente depigmentato.
TAGLIA
Altezza al garrese: Maschi 69 cm circa Femmine 61 cm.
DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e la severità con cui va penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità e agli effetti sulla salute, il benessere del cane, e la capacità di svolgere il suo tradizionale lavoro.
DIFETTI ELIMINATORI
Cane aggressivo o eccessivamente timido.
Qualsiasi cane che mostri in modo evidente delle anomalie d’ordine fisico o di comportamento, sarà squalificato.
N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Eccezionale cacciatore di lontre, formidabile in acqua.

Alimentazione

Deve essere alimentato in modo sano ed equilibrato: è necessario dargli tutto il fabbisogno di cui ha necessità.
Non si deve far ingrassare, perché si potrebbe nuocere alla sua salute fisica, alla sua forza e resistenza.

Foto di Otterhound