Pastore di Karst (Pastore del Carso)

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza riconosciuta ENCI
    Gruppo 1 - cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)

Caratteristiche Pastore di Karst (Pastore del Carso)

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Il Cane da Pastore di Karst, Kraski Ovcar nella lingua slovena, paese originario di questa razza canina, non è molto diffuso anche nella sua stessa terra natia, fra i motivi il fatto che sono molto pochi gli allevatori che curano la razza che è comunque, al momento, riconosciuta e classificata dalla F.C.I. nel proprio Gruppo 2, quello dei cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoidi e bovari svizzeri.

Si tratta di cani di media taglia dalla costituzione decisamente robusta e con una muscolatura molto ben sviluppata. Nonostante la mole, questi cani si mostrano nell’insieme molto ben proporzionati e armoniosi.

Il manto risulta essere riccio e fitto di un colore grigio ferro, non necessita di particolare toelettatura fatta salva la normale pulizia necessaria per qualunque cane.

Risulta essere un cane dotato di un coraggio che ha pochi eguali fra le altre razze, coraggio derivato da secoli di contrasto al lupo nella protezione delle greggi, l’impiego come cane da pastore è tutt’oggi il principale. Tende a essere aggressivo con gli estranei che entrano nel suo territorio.

La sua mole non deve ingannare, si tratta di animali molto affettuosi che ben si adattano alla vita familiare tanto da poter essere impiegati anche come cani da compagnia senza alcun tipo di problema.

 

Origine

Questa razza si è diffusa dall’Istria in tutta la Slovenia.
E’ stato descritto per la prima volta nel diciassettesimo secolo da Janez Vajkard Valvasor.
Non è molto diffusa al di fuori del suo territorio d’origine.

Carattere

E’ un cane buono, docile e amorevole; è protettivo nei confronti del padrone e appassionato nel suo lavoro; è tranquillo e coraggioso, aggressivo quando il suo territorio è invaso da estranei.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Il Pastore di Karst è un cane di taglia media, armonioso, robusto, dotato di una muscolatura ben sviluppata e di costruzione robusta.
La coda e gli orecchi sono ricadenti. Il pelo, di colore grigio ferro, è lungo e abbondante.

PROPORZIONI IMPORTANTI
• Lunghezza del tronco: altezza al garrese = almeno 9 : 8 – Un po’ più lungo nelle femmine
• Cranio un po’ più lungo (da 13 a 14 cm) del muso (11-12 cm)
• Larghezza del cranio (da 13 a 14 cm) uguale alla sua lunghezza

COMPORTAMENTOCARATTERE
Di buon carattere, coraggioso e valoroso senza essere mordace, molto devoto al suo padrone, di temperamento moderatamente vivace. Buon guardiano incorruttibile, è diffidente verso gli estranei; cane di gradevole compagnia e obbediente, pur conservando una forte individualità.

TESTA 
D’aspetto piacevole, pur essendo proporzionatamente grande rispetto al corpo; non deve essere fine né grossolana. I profili superiori del cranio e della canna nasale, sono leggermente convergenti. Vista dal di sopra, è larga a livello degli orecchi, e si assottiglia insensibilmente verso il tartufo. Vista di profilo, è alta e arrotondata. La lunghezza della testa, dalla protuberanza occipitale fino all’estremità del tartufo, è da 24 a 26 cm. Il cranio è un po’ più lungo del muso.
REGIONE DEL CRANIO
Il cranio è abbastanza sviluppato, asciutto, provvisto muscoli fini; poiché il suo profilo è leggermente convesso, visto da tutti i lati, è arrotondato. Larghezza del cranio al livello degli orecchi uguale alla lunghezza del cranio. Arcate sopraccigliari moderatamente accentuate; sutura metopica moderata; cresta mediana debolmente convessa senza accentuazione dell’occipite. Lo stop è moderatamente marcato, senza bruschi passaggi.
REGIONE DEL MUSO
Il tartufo è nero, largo, ben sviluppato; sorpassa un poco la linea anteriore del muso. Muso: di media lunghezza, largo e alto alla base; si assottiglia progressivamente verso il tartufo. Canna nasale diritta e larga. Labbra spesse, tese, ben aderenti, senza formazione di sacche. Pigmento nero. Mascelle/Denti: dentatura completa, denti forti, specialmente gli incisivi; chiusura a forbice. Guance lateralmente un po’ sporgenti, forti, ma non troppo sviluppate. Occhi moderatamente distanziati, né sporgenti né infossati nelle orbite, a forma di mandorla, di color da castano al marrone scuro; espressione franca, calma e sicura, quasi malinconica a causa delle palpebre pigmentate di nero. Orecchi attaccati moderatamente alti, sono di lunghezza media; la loro punta arriva all’angolo esterno dell’occhio; cadono a piatto, a forma di “V” contro le guance, con i bordi anteriori ripiegati verso l’esterno.

COLLO 
Largo, spesso, ben muscoloso, di sezione trasversale ovale; profilo superiore rettilineo o leggermente arcuato, profilo inferiore rettilineo. D’una lunghezza media (circa 25 cm), è profondamente inserito nelle spalle e unito alla testa e al corpo da una muscolatura forte. Pelle spessa, aderente, senza giogaia. Pelo spesso, lungo, che forma un collarino e una criniera ben folta, il che fa apparire il collo più corto e più forte di quanto non sia. Portamento fiero, leggermente rialzato.
CORPO 
Nell’insieme: ben sviluppato, di media lunghezza, parte toracica lunga. Linea superiore: diritta, orizzontale o leggermente obliqua.
Garrese lungo, di media altezza, moderatamente largo e ben collegato al collo. Dorso diritto, di media lunghezza, muscoloso e largo. Rene: regione lombare un po’ corta, molto muscolosa e larga. Groppa: di media lunghezza, larga, molto muscolosa; leggermente inclinata verso la radice della coda. Torace ben sviluppato e ben disceso, voluminoso in lunghezza e larghezza; costole larghe, moderatamente cerchiate; petto ben sviluppato con punta dello sterno abbastanza arrotondata; lungo da 25 a 28 cm; la sua circonferenza è da 70 a 78 cm. Linea inferiore e ventre: ventre leggermente rilevato e retratto, teso; fianchi corti, moderatamente risalenti.  Coda solidamente attaccata al corpo, larga alla base; in posizione normale è a forma di sciabola, con la punta che spesso disegna un leggero uncino; di media lunghezza deve arrivare almeno al garretto; con pelo folto e lungo, non forma pennacchio; quando il cane è in attenzione o in movimento, la coda è rialzata fino al livello del dorso o leggermente al di sopra; a riposo, è portata bassa.

ARTI

ANTERIORI: nell’insieme diritti, visti dal davanti o di profilo; le diverse parti degli arti sono molto armoniosamente legate fra di loro. Scapola di media lunghezza, obliqua, ben muscolosa e fermamente attaccata al corpo. Angolo scapolo-omerale quasi retto. Braccio relativamente lungo, più obliquo della scapola, dotato di forte muscolatura; ben aderente al corpo. Gomito angolo omero-radiale non troppo aperto; il gomito, ben aderente al corpo, deve trovarsi a livello dello sterno. Avambraccio  sufficientemente lungo, diritto, ossatura e muscolatura forti. Carpo forte, ben unito all’avambraccio come pure al metacarpo. Metacarpo largo, di media lunghezza, leggermente obliquo. Piedi anteriori di dimensioni ben proporzionate al tronco, sono di forma dall’ovale al rotondo; dita chiuse e arcuate, unghie dalla pigmentazione scura; il cuscinetto centrale e i tubercoli digitali sono sufficientemente forti, neri o di pigmentazione scura.
POSTERIORI: nell’insieme ben proporzionati, diritti visti da dietro e in armonia con le altre parti del corpo. Viste di profilo, le angolazioni sono sufficientemente chiuse. Cosce angolo coxo-femorale sufficientemente chiuso; cosce lunghe, larghe, ben muscolose e ben piene. Ginocchio angolo femoro-tibiale leggermente aperto; ginocchio ben costruito, rotula solida. Gamba moderatamente lunga, inclinata, robusta. Garretto solido e moderatamente aperto. Metatarso robusto, corto e diritto; eventuali speroni devono essere rimossi. Piedi posteriori come gli anteriori.
ANDATURA 
Armoniosa, elastica, dai movimenti ben coordinati; l’andatura preferita e più elegante è il trotto; il galoppo a lunghe falcate è meno elegante. Pelle spessa, compatta, elastica, aderente, senza rughe; pigmentazione scura; bordi delle labbra e delle palpebre pigmentati di nero.

MANTELLO PELO 
Ben fitto, lungo, piatto, con un sottopelo abbondante. La testa, il bordo anteriore degli orecchi e la parte anteriore degli arti presentano un pelo corto. Il bordo posteriore degli orecchi ha il pelo più lungo e più morbido. Nella regione superiore, il collo presenta un pelo lungo, rigido e molto fitto che forma criniera; nella sua parte inferiore il pelo è più lungo e più morbido che forma un collarino che si allarga all’attacco del collo. Il tronco e il ventre presentano un pelo lungo, che diventa meno duro sul ventre. La coda, regolarmente folta, non forma pennacchio. Sulla zona posteriore degli arti anteriori, il pelo lungo e molto morbido forma delle frange. Sulla parte posteriore degli arti posteriori, il pelo è ancora più lungo e folto a forma di culotte. Al garrese, la lunghezza del pelo di copertura misura almeno 10 cm.

COLORE 
Grigio ferro. Soprattutto sul dorso, si preferisce una tonalità scura. Verso il ventre e agli arti, il colore passa gradualmente ad un grigio chiaro o un color sabbia con una macchia scura sulla parte anteriore degli arti. La maschera scura del muso si estende alla testa. Dietro la testa, è bordata di pelo grigio o sabbia o sabbia carbonato.

TAGLIA E PESO
Altezza al garrese Maschi da 57 a 63 cm (taglia ideale 60 cm) Femmine da 54 a 60 cm (taglia ideale 57 cm). Una tolleranza di 2 cm in più è ammessa, ma avrà un effetto negativo sul giudizio generale del cane. Peso: Maschi da 30 a 42 kg Femmine da 25 a 37 kg

DIFETTI 
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto che sarà penalizzato a seconda della sua gravità.

 DIFETTI LEGGERI
• Piccoli difetti di costruzione generale
• Testa un po’ piccola, stretta, lunga o di un’altezza insufficiente
• Stop non segnato
• Arcate sopraccigliari pronunciate
• Guance troppo o troppo poco sviluppate
• Mascelle insufficientemente sviluppate
• Labbra cascanti
• Orecchi attaccati molto alti o molto bassi, insufficientemente appiattiti contro le guance
• Occhi troppo aperti, troppo chiari, insufficientemente distanziati
• Presenza di giogaia
• Dorso leggermente insellato; groppa leggermente sopraelevata o avvallata
• Torace stretto, non abbastanza disceso o a botte, petto stretto
• Coda troppo corta
• Arti leggermente difettosi, dita divaricate, piedi di lepre
• Pelle rugosa o dal pigmento chiaro. Mancanza di rughe sulla fronte
• Pigmentazione insufficiente del bordo delle labbra, delle palpebre e del tartufo
• Pelo di lunghezza insufficiente
• Piccola macchia bianca al petto, assenza di maschera

DIFETTI GRAVI
• Gravi difetti di costruzione generale
• Cane inscrivibile nel quadrato
• Testa stretta, troppo leggera o troppo grossolana
• Stop troppo marcato
• Muso troppo appuntito o troppo lungo
• Denti: chiusura a tenaglia, incisivi male allineati
• Occhio chiaro
• Orecchi eretti
• Dorso insellato, groppa nettamente sopraelevata
• Coda a cavatappi o arrotolata
• Passo nettamente forzato degli anteriori
• Passo rigido del posteriore
• Pelo molle o ondulato
• Pigmentazione insufficiente del tartufo, dei bordi delle labbra e delle palpebre. Macchia bianca al petto che supera 2 cm di larghezza e 10 cm di lunghezza.

DIFETTI ELIMINATORI
• Cane pauroso o aggressivo
• Sproporzione esagerata fra le diverse parti del corpo
• Taglia al di sotto del minimo autorizzato dallo standard
• Testa troppo grande rispetto al corpo
• Dentatura incompleta. Enognatismo o prognatismo
• In stazione, arti manifestamente chiusi o a botte
• Coda molto corta o a moncone
• Depigmentazione del tartufo, del bordo delle labbra e delle palpebre
• Qualsiasi altro colore del grigio che deve essere almeno chiaro, soggetti bicolori o a più colori, delimitazione decisamente netta fra le sfumature di grigio. Macchie bianche sul petto o sul collo che superano 2 cm. di larghezza e 10 cm di lunghezza.
N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto

Utilizzazione

E’ un ottimo cane pastore; grazie ai suoi particolari piedi tondi dal cuscinetto molto resistente, è instancabile anche in percorsi impraticabili.
Il karst è inoltre apprezzato anche come cane per la famiglia.

Alimentazione

Adora pane, polenta, verdura: è consigliabile in ogni caso non negargli la carne.

Foto di Pastore di Karst (Pastore del Carso)