Pastore di Tatra (Owczarek Podlhalanski)

  • Taglia gigante
  • Razza non pericolosa
  • Razza riconosciuta ENCI
    Gruppo 1 - cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)

Caratteristiche Pastore di Tatra (Owczarek Podlhalanski)

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Il Pastore di Tatra (Owczarek podlhalanski) è un cane di grande taglia: il maschio va dai 65 ai 70 cm e la femmina tra i 60 e i 65 cm. Non possiede un peso preciso, varia a seconda delle dimensioni.
La testa è proporzionata al resto del corpo, il cranio ampio con cupola leggermente arcuata, lo stop evidente però non è mai brusco, il muso è robusto: è largo alla base, abbastanza lungo e si assotiglia verso la punta.
La chiusura dei denti a forbice, le labbra sono poco pendenti e ricoprono giustamente la mascella inferiore; esse sono nere o fortemente macchiate di nero.
Il tartufo è interamante nero.
Gli occhi sono abbastanza grandi, di colore castano e sono posizionati obliquamente.
Le orecchie sono di forma triangolare (sembrano una V rovesciata), sono spesse e sono ricoperte interamente dal pelo.
La coda non è inserita nè troppo in basso nè troppo in alto; quando è a riposo raggiunge il carretto e a volte sta ricurva, in azione, invece, è rialzata sopra il dorso.
Il pelo è lungo, folto, dritto e leggermente ondulato su quasi tutto il corpo, ad eccezione della testa e degli arti che è corto.
Il manto deve essere esclusivamente bianco.

Origine

Deriva dai cani importati dei commercianti fenici dall’Oriente e si è instaurata nella Polonia Meridionale, soprattutto nelle zone montuose.
Come il Pastore Maremmano-Abruzzese, appartiene al gruppo dei Grandi Cani Bianchi, gruppo presente in molti Paesi Europei ed Asiatici.
La razza è stata riconosciuta dalla FCI nel 1967.

Carattere

E’ un cane spavaldo, temerario, che mostra un’acuto intelletto; è vivace ed energico, mai nervoso.
Esegue i comandi che gli vengono ordinati di impulso, senza perdere tempo; è diffidente verso gli estranei senza essere, quasi mai, aggressivo, a meno che non venga provocato.
Non accetta che il suo territorio sia invaso da altri animali.
Non può vivere in appartamento a causa delle sue dimensioni.
Deve essere educato con fermezza e pazienza, diventa molto affettuoso nei confronti del suo padrone una volta che ha capito chi comanda.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Di forte e compatta costruzione, dà l’impressione di resistenza e agilità.
PROPORZIONI IMPORTANTI
La lunghezza del corpo, nei maschi, è leggermente inferiore a quella delle femmine.
COMPORTAMENTO E CARATTERE
Temperamento calmo, intelligente e sveglio.
TESTA
La testa è asciutta, ben proporzionata al corpo, portata a media altezza sia in movimento che in stazione.
REGIONE DEL CRANIO
Il cranio, visto di lato, è leggermente arrotondato; la sutura metopica è poco profonda.
Stop distintamente marcato, ma senza salto brusco.
REGIONE DEL MUSO
Tartufo nero, di media misura, con le narici ben aperte.
Muso forte, si affina gradualmente; la sua lunghezza è leggermente maggiore o uguale a quella del cranio.
La canna nasale è ampia.
Labbra si desiderano tese e ben aderenti; i bordi delle labbra dovrebbero essere scuri.
Denti forti, inseriti regolarmente. Chiusura a forbice; accettata la tenaglia.
Occhi di media grandezza, espressivi, inseriti leggermente obliqui; l’iride è marrone scuro; i bordi palpebrali sono scuri.
Orecchie inseriti all’altezza dell’angolo dell’occhio o un po’ più di alto; di media lunghezza, piuttosto spessi, triangolari, ben ricoperti di pelo; il bordo anteriore dell’orecchio tocca leggermente la testa; padiglione auricolare mobile.
COLLO
Si presenta di media lunghezza, muscoloso, senza giogaia, con una criniera abbondante; la linea superiore del collo è più alta della linea superiore del corpo.
CORPO
Il corpo è lungo e massiccio.
Il Garrese è ampio e distintamente marcato.
Il Dorso è orizzontale e ampio.
Rene ampio e ben saldato.
Groppa obliqua e leggermente discendente.
Torace profondo con costole oblique piuttosto piatte.
Il ventre è leggermente retratto
CODA
La coda non è troppo alòta ed è portata sotto la linea dorsale. Di contro, in eccitazione, è portata sopra la linea dorsale, ma non ricurva; quando pende, arriva al garretto; la punta della coda può essere leggermente ricurva.
ARTI ANTERIORI: sono muscoli, con una buona ossatura ma non troppo pesanti. 
Scapola leggermente obliqua, ben adattata al corpo.
Metacarpo è anch’esso leggermente obliquo in avanti.
Piedi anteriori compatti, di forma ovale come un pugno relativamente grosso. Si ha la presenza di pelo tra le dita. Cuscinetti forti, duri e scuri. Le unghia sono forti , smussate e scure. 
ARTI POSTERIORI: visti dal dietro gli arti sono verticali: visti di lato sono leggermente piazzati all’indietro, moderatamente angolati.
Garretti: visti di lato sono verticali.
-Piedi posteriori hanno le stesse caratteristiche dei piedi anteriori.
MANTELLO
PELO presente sulla testa, muso, parte anteriore degli arti e dal garretto in giù. Il pelo è corto e fitto. Il collo e il tronco sono coperti da pelo lungo, fitto, diritto o leggermente ondulato, duro al tatto. Presenza di un abbondante sottopelo. Le cosce sono ricoperte di pelo lungo e abbondante; sulla coda il pelo è abbondante.
COLORE uniformemente bianco. Le macchioline color crema sono indesiderabili. 

TAGLIA

Altezza al garrese per i maschi 65 – 70 cm ; per le femmine 60 – 65 cm.
DIFETTI
Qualsiasi tipo di deviazione, rispetto a quanto detto sopra, deve essere considerata un difetto. La severità con cui tale difetto sarà penalizzato, deve essere proporzionata in relazione alla sua gravità. 
–   Sutura metopica nettamente marcata
–   Poco pigmento al tartufo, ai bordi palpebrali e alle labbra
–   Occhio chiaro (detto “occhio da orso”)
–   Entropion
–   Orecchi inseriti alti, diretti all’indietro o tagliati
–   Collo portato orizzontalmente
–   Groppa sopraelevata
–   Coda portata costantemente al di sopra della linea superiore
–   Speroni
–   Mancanza di pelo fra le dita
–   Mancanza di collare che si forma grazie alla presenza del folto pelo sul collo.  
–   Mancanza di frange agli arti
DIFETTI ELIMINATORI: 
–   Stop troppo poco pronunciato
–   Muso appuntito
–   Mancanza di molti denti
–   Enognatismo o prognatismo
–   Ectropion
–   Pelo arricciato o serico
–   Mancanza di sottopelo
–   Mantello con macchie colorate
–   Carattere nervoso
–   Cane timido o chiaramente aggressivo
N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Sulle montagne è prevalentemente usato come pastore perchè resistente a tutte le perturbazioni atmosferiche e alle malattie.
E’ anche un ottimo cane da difesa e da guardia.

Alimentazione

Foto di Pastore di Tatra (Owczarek Podlhalanski)