Porcelaine

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza riconosciuta ENCI
    Gruppo 6 - segugi e cani per pista di sangue

Caratteristiche Porcelaine

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Il Porcelaine è un cane di  media taglia: i maschi raggiungono i 55-58 cm di altezza, mentre le femmine arrivano a 53-56 cm.
Ha un aspetto molto elegante, nobile, seducente proprio come tutti gli esemplari francesi. Corporatura forte, ben equilibrata in tutte le sue parti, con dorso allungato, ampio e garretto marcato; la groppa è inclinata leggermente con il petto di giusta lunghezza in rapporto al resto del corpo e abbassato.
La struttura muscolare è ben sviluppata, con i muscoli ben scolpiti in tutto il corpo. Gli arti anteriori sono in appiombo perfetto, allungati, scarni e slanciati; le spalle sono robuste, allungate, oblique e mai sporgenti; gli arti posteriori sono dotati di garretti energici e arcuati lievemente, con cosce muscolose.
I piedi sono sottili, lunghi, con dita strette tra loro, con suole protettive molto forti. Il movimento è veloce, spensierato con galoppo lieve. La sua testa è cesellata, scarna, allungata, con fronte piatta e cranio ampio; lo stop è evidente. Il tartufo è nero, con narici ampie. Il muso è ben proporzionato, allungato, mai aguzzo e di forma quadrata. Le labbra si richiudono perfettamente, con l’apparato dentale ben sviluppato, perfetto nel numero e a forbice.
Gli occhi sono scuri, mai sporgenti e molto espressivi: dimostrano la gentilezza, intelligenza e dolcezza dell’esemplare. Le orecchie sono sottili, accartocciate e a punta, posizionate alte rispetto al livello degl’occhi.
Il collo è magro, lungo e molto energico. La sua coda si assottiglia in punta, di giusta lunghezza, attaccata alta e fortemente, ampia alla radice, arcuata lievemente e mai ricca di frange.
La pelle è morbida e sottile, caratterizzata dalla presenza di chiazze di colore nero; il pelo è corto, sottile, luminoso, con il mantello di colore bianco candido, con macchie arancioni e tonde che si accavallano con quelle della pelle.

Origine

E’ il Segugio francese più antico; al tempo della rivoluzione francese scomparve ma con l’aiuto di allevatori svizzeri fu ricostruito nel 1845.
Il nome deriva dal colore del mantello di colore rosa. È conosciuto e popolare all’interno del suo paese natio; nel resto del mondo è molto diffuso e apprezzato.

Carattere

E’ un cane molto forte, pieno di energie, grintoso durante la caccia e tranquillo e dolce se a riposo.
Si affeziona moltissimo alle persone che lo circondano, fedele e ama giocare e prendersi cura dei bimbi. Nel suo complesso ha un carattere forte e predominante.
Si adatta alla vita in casa o in appartamento anche se ha bisogno di praticare moto periodico per mantenere il peso forma.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Cane da caccia per piccola selvaggina (dirige il selvatico verso il cacciatore che aspetta col fucile), molto distinto, molto Francese nell’aspetto e che dimostra il massimo delle qualità in tutti i particolari della sua struttura.
TESTA
Deve essere molto tipica, asciutta e finemente cesellata, nell’insieme piuttosto lunga.
REGIONE DEL CRANIO: cranio largo alla sommità fra gli orecchi, con l’occipite arrotondato.
La fronte è piatta, la sutura metopica non troppo marcata.
Stop pronunciato ma non esageratamente.
REGIONE DEL MUSO: tartufo ben sviluppato e decisamente nero.
Narici ben aperte.
Muso di buona lunghezza, né quadrato né appuntito.
La canna nasale, all’inizio diritta, termina leggermente arcuata.
Labbra: le superiori ricoprono leggermente le labbra inferiori senza essere pendenti né spesse.
Mucose delle labbra nere.
Occhi normalmente sviluppato, deve apparire scuro e ben al riparo sotto le arcate sopraccigliari.
Espressione intelligente e dolce.
Orecchi fini, ben rigirati in dentro, finiscono piuttosto a punta e raggiungono la fine del muso.
La loro inserzione, stretta, non deve essere mai al di sopra della linea dell’occhio.
COLLO
Abbastanza lungo e leggero, può presentare un po’ di giogaia dall’aspetto asciutto e scarno.
CORPO
Garrese ben pronunciato. Dorso largo e diritto. Rene largo, molto muscoloso, ben inserito, senza eccessiva lunghezza.
Groppa leggermente obliqua; anche ben distanziate e leggermente sporgenti.
Torace di media larghezza, ma ben disceso.
Costole proporzionate al torace, piuttosto allungate senza essere piatte.
Fianco un po’ rilevato, ma pieno.
CODA
Ben inserita, abbastanza forte alla radice, affilata alla punta, di media lunghezza, mai spigata, portata leggermente ricurva.
ARTI
ANTERIORI: abbastanza lunghi, asciutti ma senza eccessiva finezza; diritti e paralleli; tendini ben attaccati.
Spalle di galoppatore, lunghe, ben oblique, molto muscolose senza essere pesanti.
Piedi tipici da francese, quindi con dita piuttosto allungate e fini, ma ben chiuse. Cuscinetti duri e resistenti.
POSTERIORI: cosce ben discese; muscoli nettamente evidenti e netti; di sviluppo mediamente forte.
Garretti forti e discesi, normalmente angolati.
Andatura vivace e gaia; galoppo leggero e sostenuto.
PELLE
Fine ed elastica, marmorizzata con molte macchie nere.
MANTELLO/PELO
Raso, fine, adagiato e brillante, senza zone prive di pelo.
COLORE
Bianchissimo con macchie arancio di forma arrotondata e che non si estendono mai a gualdrappa.
Queste macchie si sovrappongono normalmente ad altre macchie nere di pigmentazione della pelle.
Le moschettature arancio sugli orecchi sono molto tipiche della razza.
TAGLIA
Altezza: per i maschi fra 55 – 58 cm e per le femmine 53 – 56 cm.
DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto e la severità con cui va penalizzata deve essere proporzionata alla sua gravità.
DIFETTI ELIMINATORI
Mancanza di tipicità • Occhi o tartufo chiaro, eccessiva mancanza di pigmento • Coda spigata • Pelo ruvido o spesso • Gualdrappa arancio. • Macchie d’un arancio troppo forte, che tira verso il mogano, grigiastre o mescolate di peli neri. Macchie arancio puro ma pallido come pure l’assenza di macchie, non sono da ricercare, ma non possono essere considerate come un difetto eliminatorio • Eccesso o mancanza di taglia: tuttavia, una eccezione può essere fatta per un maschio che, eccellente per ogni altro verso, dunque suscettibile di essere usato come riproduttore, arriverà a 60 cm. al massimo • Generalmente qualsiasi difetto che nuoccia al lavoro, come rachitismo, appiombi difettosi all’eccesso, insufficiente spinta nel movimento.
N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Fin dalle origini utilizzato come cane da cerca, adatto ad ogni genere di animale selvatico, molto deciso durante tutta la battuta di caccia.
Molto resistente, si adatta ad ogni tipo di terreno e condizione climatica.

Alimentazione

 

Foto di Porcelaine