Segugio dei Balcani

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza riconosciuta ENCI
    Gruppo 6 - segugi e cani per pista di sangue

Caratteristiche Segugio dei Balcani

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Cane di media taglia. Segugio mediolineo. La razza è nota con il nome di Segugio dei Balcani ma anche con il nome di Segugio Serbo.
È discretamente diffuso nella sua patria d’origine. Si può vedere raramente negli altri Paesi, sia europei che extra-europei.
Tutto quello che gli esperti e gli appassionati hanno scoperto del Segugio Serbo (Serbski gonic – Balkanski Gonic – Segugio dei Balcani – Chien courant serbe) è che deriva dai Segugi importati dai Fenici in Europa.
Questo cane si è adattato e si è sviluppato nei paesi balcanici, dove esiste da moltissimo tempo.
Ci sono dei dipinti di secoli fa che lo rappresentano accanto a persone importanti.

Origine

Il Segugio dei Balcani deriva dai Segugi importati dai Fenici in Europa; si è adattato e si è sviluppato in Jugoslavia.

Questi cani sono giunti in Europa all’epoca dei Fenici, al di là dei confini della Serbia è una razza poco diffusa e questo spiega l’altro nome dato a questi esemplari di cane.

Gli esemplari di Segugio dei Balcani sono cani di taglia media, in possesso di una struttuta muscolo-scheletrico di buon livello che gli permette di operare su qualsiasi terreno e in qualsiasi condizione climatica.

È un cane dal pelo corto, folto e lucido per il quale sono ammesse le colorazioni rosso volpe o rosso formentino, sul dorso è ammessa una copertura o una sella di colore nero.

Carattere

Il Segugo dei Balcani è un cane ostinato, grintoso e molto intelligente; è affettuoso e dolce in famiglia.

L’impiego principale per questo tipo di cane è nella caccia, brilla per capacità da segugio per lepri, cinghiali e caprioli, nell’attività venatoria il Segugio dei Balcani risulta un cane instancabile, volenteroso e molto intelligente.

L’ottimo fiuto di cui è dotato lo spinge a esplorare tranquillamente nuove zone, stanare la preda è la sua massima aspirazione quotidiana.

Si adatta anche bene alla vita familiare dove non ha problemi a convivere, eventualmente, anche con bambini, può essere anche un buon cane da compagnia ma non è adatto alla vita in città, necessita infatti di molto esercizio fisico e ama le lunghe passeggiate.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Cane di taglia media dalla costruzione robusta. Pieno di temperamento, è vivace ed energico.
PROPORZIONI IMPORTANTI
La lunghezza del corpo, misurata dalla punta della spalla alla punta dell’anca, supera del 10% l’altezza al garrese.
Il perimetro del torace supera l’altezza al garrese del 20%.
La lunghezza della testa corrisponde al 45% dell’altezza al garrese.
COMPORTAMENTO – CARATTERE
Amabile, di temperamento vivace. Sicuro, dà prova di una notevole tenacia.
TESTA
Dolicocefala; le linee superiori del cranio e del muso sono divergenti.
REGIONE DEL CRANIO: cranio visto dal davanti e di profilo, il cranio è leggermente bombato, con sutura metopica pronunciata.
La cresta occipitale è poco marcata.
La larghezza fra gli orecchi è inferiore o uguale alla distanza fra lo stop e la protuberanza occipitale.
Le arcate sopraccigliari sono pronunciate.
Stop leggermente marcato.
REGIONE DEL MUSO: tartufo ben sviluppato, sempre nero. Muso cuneiforme, un po’ più corto del cranio; il rapporto da ricercare tra la lunghezza del muso e quella del cranio è di 9 a 10.
Il muso si assottiglia gradualmente dallo stop al tartufo.
La canna nasale è diritta.
Labbra sono mediamente sviluppate, mediamente spesse e ben aderenti alle mascelle.
Il bordo delle labbra deve essere nero.
Il labbro superiore sorpassa l’inferiore; la commessura è chiusa.
Mascelle/Denti: mascelle possenti. I denti sono forti e presentano una chiusura a forbice regolare e completa. La chiusura a tenaglia è ammessa.
Guance piatte.
Occhi di media grandezza, di forma ovale, in posizione leggermente obliqua.
Il bordo delle palpebre è di colore scuro (preferibilmente nero).
Il colore dell’iride è il più scuro possibile.
Orecchi attaccati alti, di una lunghezza e larghezza medie, pendenti, ben aderenti alle guance. La loro estremità ha forma più o meno ovale.
Gli orecchi sono piuttosto sottili che spessi.
COLLO
Forte. La sua lunghezza è pressappoco uguale a quella della testa.
La sua linea superiore è leggermente arcuata. Forma un angolo da 45° a 50° con l’orizzontale.
CORPO
Un po’ allungato; la sua lunghezza supera del 10% l’altezza al garrese.
Garrese poco marcato.
Dorso ben muscoloso, diritto, potente, lungo.
Rene ben muscoloso. La sua lunghezza è pressappoco uguale a quella della groppa.
Groppa leggermente inclinata (da 20° a 25° sull’orizzontale). Potente, ben muscolosa, larga. Torace forte; la sua altezza corrisponde al 50% dell’altezza al garrese e il suo perimetro supera quest’ultima del 20%. 
La punta ovale dello sterno è discretamente saliente.
Il ventre è leggermente retratto.
CODA
Prolunga la linea della groppa. Forte alla radice si assottiglia gradatamente verso la punta che arriva al garretto.
Leggermente ricurva verso l’alto, è portata al disotto della linea dorsale. È ricoperta di abbondante pelo.
ARTI
ANTERIORI: in generale potenti, molto muscolosi, paralleli.
Scapola la sua lunghezza corrisponde pressappoco a quella del braccio. E’muscolosa, solida e ben aderente alla parete toracica. Forma un angolo da 45° a 50° sull’orizzontale.
Braccio possente, muscoloso; circa dalla stessa lunghezza della scapola.
Gomiti solidi, ben aderenti al corpo. La distanza dal gomito al suolo corrisponde al 50% dell’altezza al garrese.
Avambraccio piatto, potente e muscoloso. Carpo solido. Metacarpo potente, leggermente obliquo (fino al 15% sulla verticale).
Piedi anteriori di gatto, con dita ben arcuate e compatte. Le unghie sono forti, di color nero.
POSTERIORI: in generale forti, piatti, ben muscolosi e paralleli.
Coscia molto muscolosa, piatta. Ginocchio: solido, parallelo al piano mediano del corpo. L’angolo del ginocchio misura circa 120°.
Gamba ben muscolosa, la sua lunghezza è pressappoco uguale a quella della coscia.
Garretto potente, ben disceso. Il suo angolo va da 135° a 140°.
Metatarso forte e quasi verticale. Piedi posteriori: un po’più lunghi di quelli dell’anteriore, con dita solide e chiuse.
Le unghie sono forti e nere. I cuscinetti sono resistenti e sufficientemente elastici.
Andatura al passo buona estensione degli anteriori. Andatura preferita: trotto sciolto ed energico.
Gli arti si muovono su di un piano parallelo al piano mediano del corpo.
PELLE
Elastica e ben pigmentata; è ben aderente su tutto il corpo.
MANTELLO/PELO
Corto, abbondante, brillante, abbastanza spesso e ben adagiato su tutto il corpo, con sottopelo.
Il pelo è un po’ più lungo sul bordo posteriore delle cosce e la parte inferiore della coda.
COLORE
Rosso (colore della volpe) che va da un rosso giallastro ad una tonalità ruggine, con una gualdrappa o una sella nere.
La gualdrappa o la sella risalgono fino alla testa che presenta della macchie nere ai due lati delle tempie; sul petto, è ammessa una macchia bianca rotonda che non superi il diametro di 2 cm.
TAGLIA
Altezza al garrese: maschi da 46 a 56 cm altezza ideale fra 51 e 52 cm Femmine da 44 a 54 cm ai 48 e 49 cm.
DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto che sarà penalizzato a seconda della sua gravità.
DIFETTI ELIMINATORI
Cane aggressivo o pauroso • Mancanza di un dente, mentre è tollerata la mancanza di due premolari 1 (PM1) • Enognatismo o prognatismo • Occhio gazzuolo • Corpo troppo lungo • Coda arrotolata, portata alta o ricurva sopra il dorso. Estremità della coda a uncino o deviata lateralmente. • Macchia bianca al petto che superi la misura autorizzata o presenza di una macchia bianca in un altro posto. • Altezza al garrese superiore o inferiore a quella prescritta dallo standard. Qualsiasi cane che presenti, in modo evidente, delle anomalie d’ordine fisico o comportamentale, sarà squalificato.
N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Il Segugio di Balcani è un cacciatore di lepri, caprioli e cinghiali, adatto ad ogni tipo di terreno e clima.

Alimentazione

Si tratta di un cane molto semplice e frugale in materia di cibo.
Bisogna però sempre tenere presente che la quantità di cibo deve tenere conto della quantità di movimento del cane.
Un segugio impegnato nella caccia, ha un fabbisogno medio di cibo che comprende circa 300 grammi di carne e circa 150 grammi di riso e verdure.
Questo se si ricorre a cibi fatti in casa; vi sono comunque ottimi cibi specifici per la razza in grado di dare al cane tutti gli elementi nutrizionali di cui necessita.
Visto il tipo di attività a cui normalmente è sottoposto un segugio, l’ideale è stabilire un programma alimentare insieme al veterinario.

Foto di Segugio dei Balcani