Segugio della Stiria a Pelo Ruvido

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza riconosciuta ENCI
    Gruppo 6 - segugi e cani per pista di sangue

Caratteristiche Segugio della Stiria a Pelo Ruvido

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Cane di taglia media e solida muscolatura, questo bracco ha un’espressione austera, ma senza alcuna cattiveria. Si tratta prima di tutto di un cane da caccia appassionato e solido che ha buona voce, dotato di grande sicurezza sulla pista e grande tenacia.
Fu Carl Peitinger, industriale in Stiria che, nel 1870, intraprese l’allevamento di questa razza incrociando la femmina di Segugio di Hannover “Hela I” con un Segugio d’Istria a pelo duro di aspetto perfetto ed eccellenti attitudini alla caccia. I migliori soggetti di questa portata furono allevati e impiegati per la riproduzione. Il pelo ruvido rende questi cani resistenti alle intemperie. 
Il Segugio di Stiria a pelo ruvido non è utilizzato solo per forzare la selvaggina con la sua voce, ma spesso come specialista della ricerca su pista di sangue in terreni difficili di montagna.

Origine

Deriva dall’incrocio tra il Segugio di Hannover (un esemplare femmina) e il Segugio dell’Istria a pelo ruvido (un esemplare maschio).
Questa razza è stata sempre mantenuta tale, senza nuovi incroci.

Carattere

E’ un cane ostinato e deciso, anche se molto allegro e furbo.
Viene usato sia come cane da caccia, sia come cane da salvataggio per gli uomini.
Molto intelligente e serio; ama molto il suo padrone: lo difenderebbe anche a costo di rimetterci la sua vita.
Bravissimo cane da guardia: è molto attento e fa capire al suo padrone se un estraneo è pericoloso.
Ama particolarmente la pulizia, essendo lui stesso un cane molto pulito.
E’ instancabile e resistente e si appassiona al lavora a lui affidato: non fa fatica a svolgere quello che il padrone gli chiede perchè ha una buonissima resistenza fisica, basta che sia rispettato.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Di media mole, di muscolatura robusta, espressione seria, ma non cattiva.
COMPORTAMENTO – CARATTERE
Resistente e appassionato cane da caccia, che dà incessantemente la voce; inseguitore fermo e determinato.
TESTA
REGIONE DEL CRANIO: cranio leggermente bombato, occipite ben marcato. Stop definito.
REGIONE DEL MUSO: tartufo nero. Muso robusto, diritto. Labbra non pendule.
Mascelle/Denti: forte chiusura a forbice.
E’ ricercata una dentatura completa di 42 denti; l’assenza (complessivamente) di due PM1 o PM2 (premolare 1 o 2) è tollerata; gli M3 (molari 3) non sono presi in considerazione.
Occhi con iride marrone.
Orecchi non eccessivamente grossi, pendono piatti, ricoperti di pelo fine.
COLLO
Robusto, non troppo lungo.
CORPO
Dorso diritto, ampio.
Rene moderatamente rilevato.
Groppa che scende obliquamente.
Torace profondo e ampio.
CODA
Di media lunghezza, robusta alla radice, ben fornita di pelo, non arrotolata, spesso portata leggermente ricurva in avanti, a falce; forma una spazzola sulla parte inferiore, ma non una frangia.
ARTI
ANTERIORI: arti diritti, muscolosi, con buone angolazioni. Spalla obliqua.
POSTERIORI: muscolosi, robusti, ben angolati, e diritti se visti da dietro.
Piedi non esageratamente grossi; dita ben arcuate, chiuse; cuscinetti duri, non troppo grossi.
Andatura: copre molto terreno, movimento elastico.
MANTELLO/PELO
Ruvido, non irsuto, non brillante, duro e grosso. Il pelo sulla testa è più corto di quello del corpo; forma dei baffi.
COLORE
Rosso e giallo chiaro. E’ permessa una macchia bianca sul petto.
TAGLIA
Altezza al garrese: Maschi 47 – 53 cm e Femmine 45 – 51 cm.
DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e la severità con cui questo difetto va penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità
• Testa troppo fine
• Orecchi con pieghe o a troppo appuntiti
• Coda troppo corta, troppo sottile o curvata troppo all’insù, che forma frangia (pennacchio)
• Arti deboli
• Pelo troppo lungo, sottile, arricciato o molle
• Timidezza.
DIFETTI ELIMINATORI 
Enognatismo prognatismo, mancanza di più di due premolari (PM1 o PM2)
• Qualsiasi altro colore del mantello di quello richiesto dallo Standard.
N.B.: I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Grande cacciatore, cane da cerca di piccoli animali selvatici; amato e molto utilizzato dai cacciatori tedeschi e jugoslavi per il suo eccezionale fiuto e la praticità nel poterlo trasportare anche per brevi periodi.

Alimentazione

Va nutrito in modo sano ed equilibrato, dandogli tutto il fabbisogno nutritivo di cui ha bisogno.
Si deve evitare di farlo ingrassare, perchè potrebbe nuocere alla sua forza fisica, alle sue capacità di cacciatore e alla sua salute.

Foto di Segugio della Stiria a Pelo Ruvido