Segugio Ellenico (Ellinikos Ichnilatis)

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza non riconosciuta ENCI

Caratteristiche Segugio Ellenico (Ellinikos Ichnilatis)

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Il Segugio ellenico (Ellinikos ichnilatis) è un cane di media taglia: i maschi del Segugio ellenico raggiungono i 47-55 cm di altezza, le femmine i 45-53.
Il loro peso si aggira sui 17-20 chilogrammi.
Corporatura compatta, solida, forte e dinamica; sguardo molto furbo e intelligente.
Il tronco è forte, ben proporzionato in tutte le sue parti e molto dotato dal punto di vista muscolare. Gli arti sono rettilinei, in appiombo totale e con muscolatura ben scolpita, visibile e forte particolarmente nella parte posteriore. Le unghie dei piedi sono nere.
La sua testa è lunga, con canna nasale montonina e tartufo sempre di colore nero e narici ampie. Il cranio è piatto, lungo quanto la canna nasale, con fronte ampia e stop non molto marcato. Le labbra sono aderti l’uno all’altra; la dentatura è bianca, molto resistente e sviluppata, perfetta nel numero, denti sempre bianchi e dentatura a forbice.
I suoi occhi sono color marrone, di giusta grandezza, mai sporgenti o incavati, molto espressivi e dimostrano la grande intelligenza e dolcezza dell’esemplare. Le orecchie sono piatte, allungate, pendenti, posizionate alte rispetto alla linea degl’occhi e arcuate alla punta.
Il collo è robusto, muscoloso, forte e ben attaccato alle spalle. La coda è abbastanza corta, rettilinea e a sciabola.
Il pelo è corto, duro, denso, con il mantello di colore nero e color fuoco; è possibile una minuscola macchia bianca sul petto.

Origine

Nasce e si sviluppa in Grecia; informazioni dettagliate sulle origini non si hanno e non sono molto conosciute.
La sua diffusione è circoscritta al territorio greco.

Carattere

Cane vispo, allegro ed infaticabile. Ama giocare con i bambini e prendersi cura di loro.
Si adatta alla vita sia in appartamento che in giardino; non arreca particolari problemi alla propria famiglia. È un cane molto pulito ed educato.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Cane di medie proporzioni, a pelo raso, nero focato, forte, vigoroso, vivace e sagace.
ALTEZZA 
Altezza al garrese: Maschi da 47 a 55 cm e Femmine da 45 a 53 cm. Tolleranza ± 2 cm.
Peso: da 17 a 20 Kg.
PELO
Raso, denso, un po’ duro, molto unito e aderente al corpo.
COLORE
Nero focato. E’ tollerata una piccola macchia bianca al petto.
Mucose visibili, il tartufo e le unghie sono neri.
TESTA
Lunga; la sua lunghezza totale raggiunge i 4,35/10 dell’altezza al garrese.
La larghezza bizigomatica del cranio non deve superare la metà della lunghezza totale della testa, cioè l’indice cefalico totale deve essere inferiore a 50.
Le linee longitudinali superiori del cranio e della canna nasale sono divergenti.
CRANIO
La sua lunghezza è uguale o un poco inferiore della lunghezza del muso; leggermente piatto.
Occipite poco prominente. Fronte moderatamente ampia con sutura metopica poco marcata. Arcate sopraccigliari ben sviluppate.
MUSO
Canna nasale diritta, o, nei maschi, leggermente montonina; la sua lunghezza è uguale o un poco superiore a quella del cranio.
Stop poco pronunciato.
Il tartufo è sulla stessa linea della canna nasale e fuoriesce dalla linea verticale anteriore delle labbra. È umido, mobile e di colore nero.
Narici ben aperte.
Mascelle e denti: mascelle forti con arcate dentarie a perfetta chiusura a forbice o a tenaglia; denti forti, bianchi.
Labbra assai sviluppate.
Occhi di misura normale, né sporgenti né infossati. Iridi di colore marrone, con espressione vivace e intelligente.
Orecchi di media lunghezza (quasi ½ della lunghezza della testa). Attaccati alti (cioè sopra l’arcata zigomatica), piatti e arrotondati all’estremità inferiore.
Ricadenti verticalmente.
COLLO
Potente, molto muscoloso, senza giogaia.
La sua lunghezza è circa 6,50/10 della lunghezza totale della testa.
CORPO
La lunghezza del corpo supera del 10% l’altezza al garrese.
La linea superiore del dorso è diritta e leggermente ricurva sul rene.
La linea inferiore è leggermente risalente.
Garrese leggermente più alto del livello del dorso.
Torace profondo, ben sviluppato, e arriva al gomito.
Costole leggermente cerchiate.
Dorso lungo e diritto. Rene leggermente arcuato, corto, forte, molto muscoloso.
Ventre asciutto, leggermente rialzato.
Groppa lunga, ampia, muscolosa, leggermente inclinata.
CODA
Non lunga, arriva al massimo alla punta del garretto. Inserita piuttosto alta, è robusta alla radice a si assottiglia leggermente alla punta.
In movimento è portata a sciabola.
ARTI
ANTERIORI: buoni appiombi visti dal davanti e di lato; molto muscolosi e forti.
Spalle oblique, molto muscolose e aderenti al torace.
Braccio obliquo, muscoloso e robusto.
Avambraccio diritto, lungo, di forte ossatura.
Carpo asciutto, non sporgente. Metacarpo di sufficiente lunghezza, piuttosto diritto, mai concavo.
Piedi anteriori rotondi, compatti; dita forti, chiuse, arcuate; unghie forti, ricurve e nere; cuscinetti grandi, duri , coriacei.
POSTERIORI: buoni appiombi visti da dietro e di lato; molto muscolosi e robusti.
Cosce lunghe, forti, molto muscolose.
Gambe inclinate, lunghe, forti.
Tarso asciutto, forte, di media altezza, garretto angolato.
Metarso forte, asciutto, abbastanza lungo, quasi diritto, senza speroni.
Piedi posteriori come gli anteriori.
Andatura: veloce e leggera.
DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto che sarà penalizzato a seconda della sua gravità. • Muso corto e largo. • Orecchi troppo lunghi o troppo corti, appuntiti o ripiegati. • Collo troppo corto, sottile, o troppo spesso, con giogaia • Linea superiore insellata o cifotica. • Linea inferiore troppo bassa o troppo risalente. • Rene troppo piatto, stretto. • Groppa corta, stretta, non inclinata • Garretti vaccini o cagnoli • Metacarpi e metatarsi troppo corti o troppo lungi, deboli, o concavi • Piede di lepre • Coda lunga, pesante, a uncino.
DIFETTI ELIMINATORI 
Altezza al garrese sopra o sotto i limiti di tolleranza • Colore del mantello, del tartufo, occhi e unghie diverso da quello voluto dallo standard • Depigmentazione totale delle mucose visibili • Canna nasale concava, muso troppo appuntito • Enognatismo, prognatismo • Assi cranio-facciali convergenti • Orecchi semi-eretti • Arti non in appiombo • Presenza di speroni • Coda e attorcigliata.

Utilizzazione

Utilizzato fin dalla nascita come segugio; molto apprezzato e utilizzato singolarmente, in coppia o in muta in ogni tipo di caccia.
Dotato di un eccellente olfatto e questo gli permette di stanare la preda senza grosse difficoltà; molto resistente, caccia sempre con grande passione e si adatta benissimo ad ogni tipo di terreno, tra cui quelli paludosi, rocciosi, di montagna e pianura, e condizione climatica.

Alimentazione

 

Foto di Segugio Ellenico (Ellinikos Ichnilatis)