Slovensky Kopov

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza riconosciuta ENCI
    non specificata, non riconosciuta

Caratteristiche Slovensky Kopov

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Raggiunge i 45-50 cm di altezza. Il corpo è ben strutturato, proporzionato il tutte le sue parti, molto lungo e longilineo.
Il cranio è tondeggiante, con stop piuttosto marcato.
Il muso è magro e termina con tartufo scuro a punta.
Le mascelle sono solide e i denti molto forti e aguzzi, che gli permettono di uccidere la preda con estrema facilità.
I suoi occhi sono scuri, di forma allungata ed esprimono il suo carattere intelligente e allegro.
Le orecchie ricadono aderenti alle guance e sono tonde all’estremità.
Il collo è robusto, ma piccolo.
La coda è forte come una frusta, con pelo raso e arriva fino al garretto.
Le zampe anteriori sono più piccole di quelle popsteriori e sono ritte; mentre quelle posteriori sono oblique.
In generale presentano una ossatura ben conformata, solida, con muscoli ben sviluppati.
Il pelo ha una lunghezza di 2-5 cm; è folto e ruvido al tatto, sempre di colore nero, con focature rosse sulle labbra, sulle guance, alla gola, sul petto, agli occhi e sulle zampe. deve essere comunque sempre tenuto non molto fitto.

Origine

E’ il segugio della nazione ceca; ha origini molto remote, ma precisamente nessuno sa quali sono veramente.
E’ stato steso il suo pedigree solo dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Carattere

E’ un cane molto attento nella caccia: avendo un buon fiuto, cerca la sua preda fino a trovarla, anche se ci mette molto tempo.
E’ ubbidiente, segue il suo padrone, è arguto, vivace, svelto nei movimenti.
E’ un cane intelligente, equilibrato.
Reagisce bene all’addestramento.
Inoltre è un eccellente cane da guardia: infatti tende a essere sempre amichevole con gli estranei, ma se percepisce soggetti pericolosi, lo fa capire subito al suo padrone. Ottimo baby-sitter per i bambini.
E’ sempre molto allegro, ama stare in mezzo a gente, che lo coccola e lo tratta con cura.
Adora stare all’aria aperta, in luoghi aperti, verdi, dove poter giocare e sfogarsi con gli altri cani. Per questo, soffre molto a vivere in una casa piccola.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Sempre di colore nero, con focature. Questo cane possiede un’ossatura solida malgrado la sua costruzione piuttosto leggera. Il corpo ha la forma di un rettangolo allungato.
 

COMPORTAMENTO-CARATTERE
Temperamento vivace. Il suo senso dell’orientamento è molto sviluppato.

TESTA
REGIONE CRANICA: cranio leggermente arrotondato alla parte superiore, ha forma di un rettangolo allungato; le arcate sopraccigliari e la sutura metopica sono ben marcate; la protuberanza occipitale è poco accentuata. Gli assi longitudinali del muso e del cranio sono paralleli. Stop forma un angolo di circa 45%.
REGIONE DEL MUSO: tartufo sempre nero, piuttosto grande, si affila leggermente; narici moderatamente aperte. Canna nasale rettilinea, proporzionata alla lunghezza del cranio, lunga, ma non troppo larga. Labbra ben aderenti, non pendule, sottili, con commessura labiale visibilmente aperta. Mascelle/denti mascelle regolari, solide con dentatura completa e ben sviluppata. Occhi sono scuri e ben incassati nelle orbite. Riflettono vivacità e coraggio. Le palpebre sono sempre orlate di nero; a forma di mandorla. Orecchi attaccati un po’ al di sopra della linea dell’occhio. Portate piatte contro la testa, arrotondate all’estremità e di media lunghezza.

COLLO
Ben inserito, portato con un’inclinazione di circa 135%; piuttosto corto, muscoloso e senza giogaia.

CORPO
Dorso diritto, di media lunghezza. Rene non troppo lungo, abbastanza largo, solido, muscoloso. Groppa non troppo lunga, di media larghezza, arrotondata. Petto largo e ben pieno. Torace di media profondità, proporzionatamente largo e lungo. Costole cerchiate, oblique. Ventre e fianchi moderatamente retratti.

CODA
Attaccata un po’ bassa, al disotto della linea del dorso, proporzionatamente forte, si assottiglia alla punta raggiungendo il garretto. A riposo è pendente; in attenzione è portata ricurva verso l’alto a forma di sciabola, con un’inclinazione di 150°.

ARTI
ANTERIORI: spalla e braccio piuttosto corti, ben sviluppati e muscolosi. L’articolazione della spalla forma un angolo di circa 110°. Avambraccio verticale e asciutto. Carpo corto. Metacarpo non troppo lungo, un po’ obliquo. Piede anteriore dita ben arcuate; unghie sempre nere e forti. Cuscinetti scuri e ben sviluppati.
POSTERIORI: coscia sufficientemente larga, adeguatamente lunga, muscolosa. Garretto posizionato a circa 15 cm d’altezza, moderatamente largo. Forma un angolo di circa 150°. Metatarso lungo circa 8 cm. Leggermente inclinato verso l’avanti; senza speroni. Piede posteriore ovale; dita chiuse e ben arcuate; cuscinetti neri e ben sviluppati.

PELLE 
Di colore dal marrone scuro al nero, ben aderente, senza pliche o rilassata.

ANDATURA 
Vivace e costante.

MANTELLO
Pelo d’una lunghezza di 2 – 5 cm, di medio spessore, ben adagiato, denso. Più lungo sul dorso, il collo e la coda. Il sottopelo è denso, soprattutto nei mesi invernali; non deve tuttavia mancare nemmeno in estate.

COLORE 
Nero, con delle macchie che vanno dal bruno al mogano sugli arti.

TAGLIA E PESO
Altezza al garrese: Maschi 45 – 50 cm. Femmine 40 – 45 cm. Peso 15 – 20 Kg.

DIFETTI 
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata difetto e la severità con cui verrà penalizzata deve essere proporzionata alla sua gravità.
• Costruzione pesante, tozza
• Testa pesante
• Labbra pendule
• Dentatura incompleta
• Enognatismo e prognatismo
• Occhi chiari, palpebre pendenti o troppo chiuse
• Orecchi troppo leggeri o appuntiti
• Giogaia
• Dorso debole
• Cassa toracica piatta (grosso difetto)
• Coda molto lunga; portata al di sopra della linea superiore anche quando il cane è in riposo.
• Posizione non corretta degli arti
• Piedi deboli
• Pelo troppo corto, senza sottopelo; troppo lungo, ondulato
• Colori diversi dal nero; macchie bianche; delimitazione non netta delle macchie color fuoco.
• Taglia superiore a quella descritta dallo standard

Utilizzazione

Cacciatore di cinghiali; ottiene ottimi risultati anche come cane da difesa e da guardia, tramite un buon addestramento.

Alimentazione

Deve essere alimentato in modo corretto e sano: la sua capacità di resistere alle fatiche e a corse più o meno lunghe dipende dal suo fabbisogno nutritivo giornaliero, che deve essere equilibrato.
Bisogna evitare di farlo ingrassare, perchè potrebbe nuocere alla sua salute fisica.

Foto di Slovensky Kopov