Smalandsstovare

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza non riconosciuta ENCI

Caratteristiche Smalandsstovare

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Razza di media taglia: i maschi raggiungono un’altezza tra i 46-55 cm mentre le femmine tra i 42-54 cm.
Ha una corporatura robusta, ben proporzionata, molto elegante e di forma quadrata.
Il dorso è di breve estensione con il garrese molto evidente.
Il ventre è retratto.
La groppa è allungata, ampia, inclinata, si avvalla leggermente e il ventre è retratto.
Torace molto sviluppato.
La struttura muscolare è ottimamente sviluppata con i muscoli ben scolpiti in tutto il corpo.
Gli arti anteriori sono paralleli tra loro, rettilinei, con le spalle molto robuste e muscolose, allungate e rivolte all’indietro.
I posteriori sono anch’essi paralleli, molto energici, con cosce ampie e dotati di ottima muscolatura; i garretti sono angolati.
I piedi sono solidi, compatti, con dita arrotondate e strette tra loro.
Il movimento è veloce, rapido, con buona spinta dal posteriore e gli arti sempre paralleli.
Ha testa magra, con cranio di media estensione e stop marcato; tartufo sempre nero con narici ben aperte.
Il muso non è a punta e la canna nasale è rettilinea e parallela al cranio.
Il labbro superiore pende lievemente e la dentatura è molto sviluppata, forte, perfetta nel numero e a forbice.
I suoi occhi sono scuri, molto espressivi dimostrando il carattere calmo e l’intelligenza dell’esemplare.
Le orecchie sono pendenti, piatte, posizionate alte rispetto alla linea degl’occhi, con la punta arcuata.
La coda raggiunge il garretto, oppure è amputata dalla nascita, posizionata sulla stessa linea della linea dorsale, portata a sciabola o diritta.
Il pelo è fitto, spesso, liscio e luminoso, con il mantello di colore nero con focature sugli occhi, sulla parte bassa degli arti anteriori e attorno alla zona anale.

Origine

Nasce e si sviluppa nella Svezia centrale; deriva il suo nome dalla contea di Smaland, nella quale erano presenti molte specie di segugi.
Questa razza venne creata dall’incrocio di sangue tra cani da caccia inglesi e cani di tipo Spitz.
Lo standard risale al 1921, il quale autorizzava sia la coda lunga che più corta, ed è stato modificato successivamente nel 1952.
Razza molto apprezzata e conosciuta all’interno del territorio svedese.

Carattere

E’ un cane dotato di grande intelligenza, facile da addestrare e docile ai comandi; molto coccolone e dolce, soprattutto con i bambini con i quali ama giocare e prendersi cura di loro.
Sempre molto sveglio e attento, si dimostra diffidente verso le persone che non conosce.
Si affeziona moltissimo al proprio padrone, sempre fedele e ubbidiente.

Standard di razza

 ASPETTO GENERALE
Cane robusto dall’aspetto elegante. Deve essere forte, ma senza avere una struttura pesante. Il pelo deve essere ruvido.
 

PROPORZIONI IMPORTANTI
• Corpo quasi nel quadrato.
• L’altezza del torace deve essere quasi uguale alla metà dell’altezza al garrese.

COMPORTAMENTO-CARATTERE
Cane calmo, gentile, fedele e attento.

TESTA
REGIONE DEL CRANIO: Cranio netto e di media lunghezza. Larghezza massima fra gli orecchi. Stop ben definito. La distanza fra lo stop e la protuberanza occipitale è ugualea quella dallo stop all’estremità del tartufo.
REGIONE DEL MUSO: Tartufo nero, con grandi narici. Muso ben sviluppato, né grossolano né appuntito. La canna nasale è diritta e parallela all’asse longitudinale del cranio. Il labbro superiore pende solo moderatamente. Mascelle/Denti: chiusura a forbice. Denti robusti, ben sviluppati. Le guance sono pulite. Occhi: marrone scuro, dall’espressione calma. Orecchi: attaccati abbastanza alti, leggermente raddrizzati quando il cane è attento. Un po’ più corti della distanza tra la loro base e la metà del muso. Pendono a piatto; hanno l’estremità arrotondata.

COLLO 
Di moderata lunghezza, robusto senza essere grossolano; ben unito al garrese. Pelle elastica, ben aderente.

CORPO
Garrese ben evidenziato. Dorso corto e potente. Rene muscoloso e leggermente arcuato. Groppa leggermente discendente, lunga e larga. Torace ben sviluppato con costole ben cerchiate. Linea inferiore e ventre: il ventre è solo leggermente retratto.

CODA
Coda lunga: è inserita sul prolungamento della linea dorsale, diritta o leggermente ricurva, a sciabola. Arriva appena al garretto. E’ pure ammessa una coda di mezza-lunghezza. Quando il cane è in azione, si preferisce che la coda non si alzi più in alto del livello del dorso.
Coda corta naturale: coda a moncone. È ammessa la coda da orso.

ARTI
ANTERIORI: nell’insieme: visti dal davanti, gli anteriori sono diritti e paralleli. L’ossatura solida si armonizza con l’aspetto generale del cane. Spalla lunga, muscolosa, ben obliqua, aderente al tronco. Braccio lungo, forma un angolo retto con la scapola. Gomito aderente al corpo. Non si deve vedere sotto la cassa toracica. Metacarpo elastico, forma un leggero angolo con l’avambraccio. Piedi anteriori fermi, con dita ben arcuate e chiuse.

POSTERIORI: Nell’insieme: forti e paralleli se visti da dietro. Coscia con buona muscolatura, larga se vista di lato. Ginocchio con buona angolazione. Garretto ben angolato. Metatarso corto, asciutto e diritto. Piedi posteriori: come gli anteriori. Gli speroni sono indesiderabili.

ANDATURA 
Passi paralleli, energici e con buon allungo.

MANTELLO
Pelo di media lunghezza, ruvido, ben adagiato sul corpo; è più grossolano sul dorso e il collo. Il sotto-pelo è corto, fitto e morbido. Il pelo è corto e liscio sulla testa, gli orecchi e sulla parte anteriore degli arti; sotto la coda e sulla parte posteriore delle cosce è più lungo che sul dorso. Gli spazi fra le dita e i cuscinetti sono ben provvisti di pelo.

COLORE 
Nero focato (tutte le sfumature che vanno dall’ambra a un mogano carico). Sono ammessi piccoli segni bianchi sul petto e sulle dita.

TAGLIA
Altezza ideale: Maschi: 50 cm (ammessa fra 46 e 54). Femmine: 45 cm (ammessa fra 42 e 52).

DIFETTI: Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto che sarà penalizzato a seconda della sua gravità.
• Brutte sproporzioni, cioè un corpo troppo rettangolare
• Mancanza di mascolinità o femminilità
• Testa pesante, cranio largo
• Muso corto o appuntito
• Commessura labiale fluttuante
• Enognatismo o prognatismo, chiusura a tenaglia
• Occhi chiari
• Dorso troppo lungo
• Groppa corta, avvallata
• Coda portata al di sopra della linea dorsale
• Movimento del posteriore stretto
• Pelo corto e fine
• Mancanza di focature; segni neri nel color fuoco
• Troppo bianco o bianco nelle parti non autorizzate
• Color fegato e fuoco

DIFETTI ELIMINATORI
• Enognatismo o prognatismo pronunciati
• Taglia che si allontana di 1 cm in più o in meno da quelle prescritte dallo standard
• Cane molto riservato, pauroso.

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

 

Utilizzazione

Fin dalle origini utilizzato come cacciatore di volpi e lepri; molto robusto e resistente, adatto ad ogni tipo di terreno e condizioni climatica.
Non è considerato un cane da muta e per questo viene sempre utilizzato da solo nella caccia e mai in gruppo.
Mai adoperato per cacciare il cervo.
Molto apprezzato anche come cane da compagnia.

Alimentazione

Foto di Smalandsstovare