Spitz Finnico

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza riconosciuta ENCI
    Gruppo 5 - cani tipo spitz e tipo primitivo

Caratteristiche Spitz Finnico

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Un cane molto indipendente e spesso in disparte, lo Spitz Finlandese è una razza forte di mentalità e vivace. Questi cani amano giocare e rimanere attivi, la stimolazione fisica e mentale è un “must” al fine di evitare la noia e dei relativi comportamenti distruttivi. Questi cani sono molto indipendenti, possono essere anche molto fedeli e devoti alle loro famiglie, e sono noti per essere particolarmente affezionati dai bambini. Il finlandese Spitz può spesso creare un legame con una persona in particolare, ma in generale è un cane che ama la compagnia delle persone e gode ad essere parte dell’azione di famiglia. Lui ha un carattere sensibile e si dovrebbe pertanto garantire che non stia in un ambiente battuto dalla tensione. Data la natura indipendente della razza, è importante assicurare che socializzi presto

Origine

La sua origine è sconosciuta, è utilizzato maggiormente per la caccia.
Viene ricordato nella letteratura nazionale, i soggetti migliori sono trovati nell’area orientale e settentrionale del paese.
Questa razza è molto diffusa in Finlandia e in Svezia.
Nel 1979 fu nominato cane nazionale finlandese.

Carattere

Possiede un carattere molto vitale, è vigoroso, coraggioso e determinato; ostile nei confronti dei forestieri ma non è aggressivo in nessuna situazione.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Più piccolo della media taglia, quasi quadrato. Dalle linee asciutte, si presenta bene.
PROPORZIONI IMPORTANTI 
La lunghezza del corpo è uguale all’altezza al garrese • La profondità del torace è leggermente inferiore della metà dell’altezza al garrese • La proporzione fra il muso e il cranio è circa 3 : 4 • Il cranio è un po’ più ampio che lungo; la sua ampiezza è uguale alla sua profondità.
COMPORTAMENTO- CARATTERE
Vivace, vigoroso, ardito e determinato. A volte un po’ riservato con gli estranei, ma mai cattivo.
TESTA
REGIONE DEL CRANIO: cranio visto dal di sopra ha forma di uovo che si allarga gradualmente verso gli orecchi (qui è il punto più ampio).
Visto dal davanti e di lato il cranio è leggermente convesso.
Gli assi superiori del cranio e del muso sono quasi paralleli.
La sutura metopica è molto superficiale. Gli archi sopraccigliari e l’occipite sono appena visibili. Stop non molto pronunciato – l’angolo tra la canna nasale e il cranio è però chiaramente marcato.
REGIONE DEL MUSO: tartufo piuttosto piccolo, nero corvino.
Muso stretto, asciutto, visto dal di sopra e di lato si assottiglia regolarmente.
La canna nasale è diritta.
La mascella inferiore è nettamente disegnata.
Labbra tese, piuttosto sottili e strettamente aderenti. Buona pigmentazione.
Mascelle/Denti: le mascelle sono forti. I denti sono ben sviluppati e simmetrici. Dentatura normale. Stretta chiusura a forbice.
Guance: le arcate zigomatiche sono leggermente marcate.
Occhi di media misura, a forma di mandorla. Leggermente obliqui e preferibilmente scuri. L’espressione è vivace e attenta.
Orecchi inseriti piuttosto alti, sempre eretti. Piuttosto piccoli, appuntiti, molto mobili e ricoperti di pelo fine.
COLLO
Muscoloso, appare piuttosto corto nei maschi a causa del collare fitto; di media lunghezza nelle femmine. Gola senza giogaia.
CORPO
Garrese nettamente definito, specialmente nei maschi.
Dorso piuttosto corto, diritto e muscoloso.
Rene corto e muscoloso.
Groppa di media lunghezza, ben sviluppata e leggermente avvallata.
Torace profondo, arriva quasi al gomito, non molto largo.
Le costole sono leggermente cerchiate; il petto è chiaramente evidente, non molto ampio.
Linea inferiore leggermente rilevata.
CODA
Ben ricurva verso l’avanti fin dall’inserzione e portata lungo e vicino al dorso, con la punta, rivolta verso il basso e leggermente all’indietro, che si appoggia sulla regione media della coscia. Quando è tirata arriva pressappoco al garretto.
ARTI
ANTERIORI: visti dal davanti sono diritti e paralleli. Ossatura media. Il braccio è un po’ più corto della scapola e dell’avambraccio.
Spalla ferma, molto mobile e relativamente diritta.
Braccio un po’ più corto della scapola. Leggermente obliquo e forte.
Gomiti posti davanti ad una linea verticale tirata dal punto più alto della scapola; puntati direttamente verso il dietro.
Avambraccio piuttosto forte, verticale.
Metacarpo di media lunghezza, leggermente obliquo.
Piedi anteriori arrotondati, di gatto. Dita serrate e ben arcuate. Cuscinetti elastici, sempre neri, dai lati ricoperti di pelo fitto.
POSTERIORI: forti, visti dal dietro diritti e paralleli, con angolazioni medie. Ossatura media. La coscia è leggermente più lunga della gamba.
Coscia di media lunghezza, piuttosto larga con muscoli ben sviluppati.
Ginocchio puntato in avanti; media angolazione.
Gamba muscolosa.
Garretto moderatamente disceso, di media angolazione.
Metatarso piuttosto corto, forte e verticale.
Piedi posteriori un po’ più lunghi di quelli anteriori; per il resto, uguali. Gli speroni dovrebbero essere rimossi.
Passo leggero, ricopre senza sforzo molto terreno. Cambia facilmente dal trotto al galoppo, che è la sua naturale andatura.
Gli arti si muovono parallelamente. Quando rincorre la selvaggina, irrompe in un galoppo veloce.
PELLE
Tesa su tutto il corpo, senza rughe.
MANTELLO/PELO
Piuttosto lungo sul corpo, semi-eretto o eretto, più rigido sul collo e dorso.
Sulla testa e arti, ad eccezione del dietro dei posteriori, corto e aderente.
Il pelo rigido sulle spalle, specialmente nei maschi, è chiaramente più lungo e più duro. Sul dietro delle cosce (calzoni) e sulla coda è lungo e fitto. Il sottopelo è corto, soffice, fitto e di colore chiaro.
COLORE
Il pelo sul dorso è marrone-rosso o marrone dorato, preferibilmente brillante.
Di una sfumatura più chiara dentro gli orecchi, sulle guance, gola, petto, ventre, l’interno degli arti, dietro le cosce e sulla coda.
Una lista bianca sul petto e piccole macchie bianche sui piedi sono permesse.
TAGLIA
Altezza al garrese ideale: Maschi 47 cm e Femmine 42 cm con tolleranza di ± 3 cm.
Peso Maschi: 12 – 13 kg e Femmine 7 – 10 kg.
DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra dovrebbe essere considerato difetto, e la severità con cui questo difetto va penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità • Testa pesante • Muso grossolano • Mascella inferiore debole • Orecchi che puntano in avanti ad angolo acuto, che sono diretti in fuori, o sono inclinati l’uno verso l’altro con le punte strettamente ravvicinate; che sono ricurvi all’indietro o orecchi che hanno lunghi peli all’interno • Coda troppo o troppo poco ricurva • Metacarpi troppo flessi • Pelo lungo, soffice, troppo corto o aderente • Pelo di molte sfumature molto diverse e nettamente definite.
DIFETTI ELIMINATORI 
Naso color carne • Enognatismo o prognatismo • Occhi giallo brillante o gazzuoli • Orecchi semi-eretti • Coda rotta • Pelo ondulato o riccio • Sfumature di un colore chiaramente diverso da quello di base • Larghe macchie bianche sul petto e/o calzini bianchi • Disposizione chiaramente aggressiva verso gli esseri umani.
N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Principalmente un cane da caccia, ma può essere anche un buon cane da guardia.

Alimentazione

E’ una razza che tende ad ingrassare molto, per cui prestare attenzione alle razioni di cibo: non devono essere eccessive.

Foto di Spitz Finnico