Stabyhound

  • Taglia media
  • Razza non pericolosa
  • Razza non riconosciuta ENCI

Caratteristiche Stabyhound

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

E’ una razza di medie dimensioni: i maschi raggiungono un’altezza di circa 53 cm, mentre le femmine di 50 cm.
Ha una struttura corporea che si può descrivere in forma rettangolare.
E’ un cane non troppo grosso ma tanto energico e forte.
La struttura muscolare è ben sviluppata, con spalle molto muscolose e leggermente inclinate.
La struttura ossea è molto leggera e rettilinea, abbastanza forte.
Gli arti sono resistenti, duri e compatti.
I piedi sono tondi con dita strette. Sono dotati di protezioni che lo fanno resistere a ogni tipo di terrenio.
Il suo corpo è lungo e la sua testa è snella, allungata, ben equilibrata rispetto alle altre parti del corpo.
Tartufo nero e canna nasale dritta e narici ampie; lo stop non è molto sviluppato.
La dentatura è resistente, integra e a forbice.
I suoi occhi sono bruni, tondi e abbastanza grandi.
Le orecchie sono ben ripiegate, a forma di cazzuola, ricche di pelo nella parte superiore.
Il collo è abbastanza largo, arcuato e buon punto di tramite tra corpo e testa.
La coda è lunga e si alza quando il cane è in movimento; è posizionata un pò più in basso rispetto alla linea dorsale.
Il pelo è corto sulla testa e più lungo e liscio sulla parte restante del corpo; i colori del mantello sono: nero pezzato, blu pezzato, bruno pezzato e arancio pezzato.

Origine

Le sue origini non sono conosciute esattamente; forse è una razza nata e sviluppata in Olanda e continuamente evoluta nello stesso territorio fin dal 1600 proprio come il Wetterhoun olandese. Le ipotesi circa la sua origine risalgono al 1600 quando gli spagnoli importano nei paesi bassi varie razze di cani tra cui il setter. Razze simili a questa razza compaiono in molti dipinti olandesi di vecchia data. Il Stabyhound si comincia a conoscere verso la metà del 1940, e successivamente gli venne assegnato il riconoscimento internazionale e olandese. Al di fuori del territorio natio non ha riscontrato molta popolarità.

Carattere

E’ un cane obbediente, mite e dolce e molto fedele; è docile e onesto e mai aggressivo. Si affeziona moltissimo al suo padrone e alle persone che gli stanno accanto, e per questo è un ottimo amico. Ama giocare con i bambini coi quali si dimostra sempre molto gentile e tenero. Dotato di ottimo temperamento Grazie alla sua grande intelligenza è molto facile addestrarlo e ubbidisce sempre ai comandi del padrone. Si adatta benissimo alla vita domestica, senza arrecare molto disturbo perchè non ha bisogno di tante cure. é molto pulito.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Cane da ferma di equilibrate proporzioni, di costruzione robusta, dal pelo lungo; inscrivibile in un rettangolo, né troppo grossolano né troppo fine di costruzione.
La pelle non forma pieghe né giogaia. Le labbra non sono pendenti.
COMPORTAMENTO – CARATTERE
Devoto, dolce e gentile come un cane da casa, intelligente, obbediente, facile da addestrare, rilassato, buon guardiano, non cattivo o ringhioso.
TESTA
Asciutta, proporzionata al corpo, più lunga che larga. Cranio e muso della stessa lunghezza.
REGIONE DEL CRANIO: il cranio dovrebbe essere leggermente bombato, non stretto, ma senza dare mai l’impressione di essere largo.
Si fonde nelle guance con una curva leggera.
Stop solo leggermente accennato.
REGIONE DEL MUSO: tartufo nero nei soggetti a mantello con fondo nero, marrone nei cani a mantello con fondo marrone o arancio.
Il tartufo è ben sviluppato, mai diviso e le narici sono ben aperte.
Muso potente, che diminuisce gradatamente verso il tartufo, senza diventare appuntito.
Canna nasale diritta e larga; vista di profilo non deve essere né concava né convessa.
Labbra tese, non pendenti.
Mascelle/Denti: denti forti, con chiusura a forbice.
Guance poco sviluppate. Occhi posizionati orizzontalmente, di media grandezza, rotondi, con palpebre ben aderenti, la congiuntiva non visibile.
Non sono sporgenti né troppo infossati nelle orbite.
L’occhio è marrone scuro nei cani il cui mantello è a fondo nero, e marrone nei cani il cui mantello è a fondo marrone o arancio.
L’occhio da rapace è da respingere.
Orecchi attaccati abbastanza bassi.
Il padiglione è talmente poco sviluppato, che gli orecchi pendono aderenti al capo senza una piega alla base.
E’ da respingere il padiglione troppo sviluppato che fa sì che l’orecchio non sia piegato direttamente alla base, ma più basso, (e così non pende aderente alla testa). L’orecchio è di media lunghezza, a forma di cazzuola.
Il pelo dell’orecchio è una caratteristica della razza: è abbastanza lungo vicino all’attaccatura e si accorcia progressivamente verso il basso, mentre il terzo inferiore dell’orecchio è ricoperto di pelo corto.
Il pelo lungo deve essere diritto; una leggera ondulazione è tollerata, ma il pelo arricciato è da respingere.
COLLO
Corto e rotondo; poiché la testa è portata solitamente bassa, il collo forma un angolo molto aperto con la linea dorsale.
Il collo è leggermente arcuato, senza pelle lassa o giogaia.
CORPO
Potente. Dorso diritto, abbastanza lungo. Rene forte. Groppa solo leggermente inclinata.
Torace piuttosto largo se visto di fronte; è più largo che disceso, di modo che gli arti anteriori sono un po’ distanziati.
La regione dello sterno, non carenata, non discende più in basso del gomito.
Costole ben cerchiate e ben sviluppate all’indietro. Ventre solo moderatamente rilevato.
CODA
Lunga, che arriva alla punta del garretto, non attaccata alta. A riposo, è portata bassa fino all’ultimo terzo che può piegarsi verso l’alto in una curva gentile.
In azione, la coda si rialza ma non è mai arrotolata.
Tutto attorno la coda è ricoperta d’un pelo più lungo, senza riccioli né ondulazioni, non frangiata, ma con pelo folto.
ARTI
ANTERIORI: scapole ben aderenti al corpo e ben oblique; buona angolazione con il breccio.
Avambraccio potente e diritto.
Metacarpi diritti, non obliqui.
Piedi anteriori dita ben sviluppate a arcuate.
Il piede non è “di gatto” né“di lepre”.
Cuscinetti spessi.
POSTERIORI: possenti, bene angolati. Gambe non troppo lunghe. Garretti bassi.
Metatarsi corti.
Piedi posteriori rotondi con cuscinetti ben sviluppati.
MANTELLO/PELO
Pelo lungo e liscio su tutto il corpo; può essere leggermente ondulato solo sulla groppa.
Il pelo della testa è corto. Il pelo dietro gli arti anteriori come pure alle culotte è ben sviluppato, più folto che frangiato.
Un pelo un po’ ricciuto è segno che è stato fatto un incrocio, e i cani che presentano un tale pelo non possono essere riconosciuti come Stabyhoun.
COLORE
Nero, marrone o arancio, con macchie bianche. Nelle zone bianche sono ammesse moschettature e pelo misto (roano).
TAGLIA
Altezza al garrese: taglia ideale nei Maschi 53 cm e Femmine 50 cm.
DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto detto sopra deve essere considerato come difetto, e deve essere valutato secondo il grado della sua gravità.
N.B. I maschi devono avere due testicoli d’aspetto normale completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Fin dalla nascita addestrato per diventare un ottimo cane da caccia: adatto soprattutto alla caccia all’anatra e piccione; sa essere molto furbo durante la battuta, riuscendo a non farsi notare dalla preda. Ottimo cane da ferma. Si adatta benissimo a tutti i tipi di terreno, soprattutto nei boschi è un cacciatore eccezionale. E’ dotato di un ottimo olfatto. Apprezzato anche come cane da compagnia e molto adatto alla vita in famiglia, soprattutto come amico dei bambini.

Alimentazione

Foto di Stabyhound