Tibetan Spaniel

  • Taglia molto piccola
  • Razza non pericolosa
  • Razza non riconosciuta ENCI

Caratteristiche Tibetan Spaniel

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Il Tibetan Spaniel è una razza di piccole dimensioni: raggiunge un’altezza di circa 25 centimetri con un peso intorno ai 2-6 chilogrammi.
Ha una corporatura ben equilibrato in tutte le sue parti; ha un corpo lievemente più allungato che alto, abbastanza muscoloso e robusto.
La struttura muscolare e ossea è ben sviluppata; gli arti sono rettilinei, massici, in totale appiombo e gli arti anteriori sono lievemente arrotondati con spalle inclinate.
Gli arti posteriori sono leggermente più forti e muscolosi, dotando il cane di buona spinta del posteriore.
I piedi sono piccoli, compatti e ricoperti di pelo. Il movimento è veloce e armonico. 
La testa è ben proporzionata al corpo: è piccola con un cranio abbastanza ampio e a cupola; il muso è solido, piccolo, corto e gonfio; lo stop non è molto marcato e il tartufo è dotato di narici aperti ed è richiesto sempre nero.
I denti del Tibetan Spaniel sono molto sviluppati, forti e perfetti.
Gli occhi sono ovali, di giusta grandezza, ben separati l’uno dall’altro, leggermente sporgenti e marroni; sono molto significativi e pieni di vita.
Le orecchie pendono, di giusta grandezza e sono frangiate al margine inferiore; sono attaccate piuttosto alte rispetto alla linea degl’occhi.
Il collo è energico, piccolo e fissato ottimamente alle spalle; ricoperto di lungo pelo.
La coda del Spaniel Tibetano è a pennacchio piumato, si ricurva sul dorso ed è un buon proseguimento della linea dorsale.

Il pelo è folto, piatto con sottopelo sottile e consistente; è molto corto sulla testa e sugl’arti anteriori.
Il colore del mantello è fulvo, dorato, nero, nero focato, crema, bianco o marrone.
Il prezzo del Tibetan Spaniel parte da 600€.

Origine

Il periodo di creazione di questa razza è incerto; sappiamo che il nome è originario del Tibet: si crede che sia discendente del Pechinese, del Carlino e dello Spaniel giapponese. Gli storici affermano che questo cane è stato utilizzato dai monaci, in tempi remoti, per avvertirli dell’arrivo di estranei e forestieri al monastero.

Carattere

E’ un cane allegro, vispo, cordiale, attentissimo e pronto ad ogni rumore molesto; è simpatico e coccolone in famiglia, anche se non sopporta la presenza di chi non conosce. È molto intelligente, astuto e piuttosto orgoglioso. È adatto alla vita in famiglia, giocare e custodire i bimbi.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Piccolo, attivo e sveglio. Ben proporzionato nell’insieme; la lunghezza del corpo è leggermente superiore all’altezza al garrese.
COMPORTAMENTO-CARATTERE
Allegro e sicuro di sé, molto intelligente, riservato con gli estranei. Sveglio e leale, ma indipendente.
TESTA
Piccola se proporzionata al corpo, portata fieramente. Mascolina nei maschi, ma senza essere pesante.
REGIONE DEL CRANIO: cranio leggermente bombato, di moderata larghezza e lunghezza.
Stop leggero ma definito.
REGIONE DEL MUSO: tartufo preferibilmente nero.
Muso di media lunghezza. Smussato ma pieno, senza rughe.
Il mento piuttosto profondo e largo.
Mascelle/Denti: leggero prognatismo.
Denti regolarmente allineati e la mascella inferiore ampia fra i canini.
Si desidera una dentatura completa.
Denti e lingua non visibili quando la bocca è chiusa.
Occhi marrone scuro, ovali, brillanti ed espressivi, di media misura, ben distanziati ma che guardano diritti in avanti.
Bordi delle palpebre neri.
Orecchi di media misura, pendenti, negli adulti ricchi di frange, inseriti piuttosto alti.
Si desiderano leggermente sollevati dal cranio, ma non svolazzanti.
Gli orecchi larghi, pesanti e inseriti bassi non sono tipici.
COLLO
Moderatamente corto, forte e ben inserito.
Ricoperto da una criniera o uno “scialle” di pelo più lungo, più pronunciato nei maschi che nelle femmine.
CORPO
Leggermente più lungo, dal garrese alla radice della coda, che alto dal garrese al suolo. Dorso orizzontale.
Costole ben cerchiate.
CODA
Inserita alta, riccamente piumata e portata in allegro ricciolo o sul dorso in movimento. (non va penalizzata la coda pendente in stazione).
ARTI
ANTERIORI: ossatura di media consistenza; arti leggermente arcuati ma fermi alle spalle.
Spalle ben oblique.
POSTERIORI: ben fatti e forti. Ginocchio di moderata angolatura.
Garretti ben discesi, diritti se visi dal dietro.
Piedi di lepre. Piccoli e ben delineati con frange fra le dita che spesso si estendono oltre i piedi.
I piedi di gatto rotondi sono indesiderabili.
Andatura veloce, diritta, libera e sicura.
MANTELLO/PELO
Mantello di copertura di tessitura serica, liscio sul muso e parte anteriore degli arti, di moderata lunghezza sul corpo, ma piuttosto piatto.
Sottopelo fine e fitto.
Orecchi e parte posteriore degli anteriori ben frangiati, coda e natiche ben ricche di pelo più lungo.
Non avendo un pelo tanto abbondante come i maschi, le femmine tendono ad avere anche meno criniera.
COLORE
Tutti i colori e le combinazioni di colori sono permessi.
TAGLIA 
Altezza circa 24,5 cm.
Peso ideale da 4,1 a 6,8 kg.
DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata come difetto e la severità con cui questo difetto sarà penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità e ai suoi effetti sulla salute e sul benessere del cane.
Qualsiasi cane che presenti in modo evidente anomalie d’ordine fisico o comportamentale sarà squalificato.
N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Cane da appartamento e in alcuni cani utilizzato come guardiano di casa soprattutto perché ottimo abbaiatore.

Alimentazione

E’ necessario tenere sotto controllo l’alimentazione per evitare che ingrassi e arrecare danni a tutto il corpo; necessità di esercizio quotidiano, soprattutto lunghe camminate in compagnia del suo padroncino.

Foto di Tibetan Spaniel