Che cosa fare se Fido ingerisce un corpo estraneo

Che cosa fare se Fido ingerisce un corpo estraneo
Autore:
Cani.com
28 Settembre 2015

Alcun cani, soprattutto se cuccioli, hanno la tendenza a prendere le cose da terra, masticarle e magari dopo ingoiarle, con il rischio di stare male, di soffocare oppure di avere un’occlusione intestinale o perfino una perforazione. Per evitare che ciò accada, occorrerebbe lavorare in prevenzione, facendo in modo che il nostro amico a quattro zampe non arrivi nemmeno a prendere certe cose in bocca e togliendo dalla sua portata qualsiasi cosa possa essere tendenzialmente pericoloso. Questo si può ottenere con una buona educazione, magari facendosi seguire da un esperto del settore. 

Che cosa fare se Fido ingerisce un corpo estraneo

Si può capire se Fido ha ingoiato un corpo estraneo da alcuni sintomi: vomito, diarrea, dolore addominale, mancanza di appetito, stitichezza, difficoltà e sofferenza nel defecare, sangue nelle feci, letargia e alterazioni comportamentali improvvise, come tentare di mordere e ringhiare. Ovviamente si tratta di sintomi che possono essere ricollegati anche ad altri tipi di causa, per questo occorre tenere conto di più fattori, facendo un quadro generale della situazione prima di arrivare alla conclusione che il nostro pet abbia davvero ingoiato davvero qualcosa di pericoloso. Ovviamente, se il proprietario ha visto l’animale ingerire l’oggetto, ciò faciliterà la diagnosi.

In caso di ingestione di un corpo estraneo, si può intervenire in diversi modi, in base alla gravità del caso. Se l’oggetto ingerito è abbastanza piccolo, non è tagliante e si trova nello stomaco, si può tentar di indurre il vomito. Ma è consigliabile farlo sempre su consiglio del veterinario. Se, invece, è localizzato nell’intestino, è possibile favorirne il passaggio attraverso l’intestino stesso, usando un lubrificante. Alcuni veterinari consigliano, a tal proposito, dei papponi a base di pollo, patate bollite e verdure frullati, con l’aggiunto di un po’ di olio. In ogni caso, occorre tenere l’animale sotto osservazione fino all’espulsione dell’oggetto tramite le feci.

Se il corpo estraneo non riesce a passare nell’intestino, è necessario rimuoverlo mediante gastroscopia, senza dover aprire l’addome dell’animale, o, nei peggiori dei casi, tramite intervento chirurgico. In ogni caso, rivolgersi sempre al proprio veterinario di fiducia.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo