Il primo viaggio e accoglienza del cucciolo

Il viaggio per arrivare nella nuova casa è un esperienza stressante per quasi tutti i cani, inoltre alcuni cuccioli soffrono anche la macchina. Per fare sentire Fido a suo agio, sarebbe utile farlo tenere in braccio da una persona di famiglia durante il tragitto. Meglio non lasciarlo libero, invece, nel vano posteriore, dove verrebbe sballottato rischiando di farsi del male o dove potrebbe fare dei danni rosicchiando ciò che trova. Se invece siamo soli ad andare a prendere il cucciolo, dovremmo metterlo in un apposito trasportino con dei giochi o dei piccoli biscotti all'interno, per rendere il posto più interessante. Anche con il trasportino il cucciolo dovrebbe stare davanti con voi. 

Il primo viaggio  e accoglienza del cucciolo

Quando il cucciolo entrerà nella nuova casa, dovete fargli trovare un angolino tutto per lui con una cuccia e dei giochi da rosicchiare. Inizialmente, è meglio non utilizzare mai cucce e ceste in vimini che il cucciolo sicuramente rosicchierà, questo perché i pezzi di vimini, se ingoiati, gli potrebbero causare lesioni all'apparato digerente. Io consiglierei di lasciare sempre a disposizione del cucciolo dei giochi in modo che abbia un ambiente con cui interagire e su cui sfogare le proprie energie, Naturalmente i giochi devono essere di un materiale adatto a un cucciolo, così che siano sicuri per lui.

Occorre lasciare una o due ciotole a disposizione con acqua. Le prime volte sarebbe consigliato far assaggiare e far vedere al cucciolo dove vengono posizionate le suddette ciotole. Inoltre, una volta arrivato a casa, occorre permettere al cucciolo di esplorare l'ambiente che lo circonda, accompagnandolo in questa nuova avventura e rassicurandolo, in modo che capisca che il nuovo ambiente non è ostile. Non è indicativo, quindi, "sbattere" il cucciolo in giardino e lasciarlo da solo anche se gli avete preparato una cuccia. Il giardino sarà presentato al cucciolo successivamente, per poi gradualmente abituarlo a rimanere alcuni momenti fuori da solo. Questo, però, dopo i 4 mesi.
 
La prima notte il cucciolo potrà essere un po' irrequieto, cosa del tutto normale perché fino alla sera prima era con la mamma, mentre la sera dopo si è ritrovato in un altra situazione. Sarebbe indispensabile, quindi, non lasciarlo chiuso in un'altra stanza, ma mettere la sua cuccia accanto al vostro letto e rassicuralo se ne ha bisogno, senza ignorarlo o sgridarlo perché non avrebbe senso. Il piccolo deve capire che voi siete il suo nuovo punto di riferimento, così da impostate le basi di un rapporto di fiducia.

Potrà essere anche normale che sporchi in casa e anche in questo caso non sgridatelo e non punitelo, è un cucciolo e come un bimbo, è normale che non sia in grado di farla subito nel posto giusto. Dovrete, quindi, adottare delle piccole precauzioni, come portarlo fuori appena sveglio, subito dopo i pasti e dopo le attività di movimento, inoltre lodarlo se la fa nel posto giusto, Il questo modo, il cane imparerà gradualmente a farla nel posto giusto.

Sarà anche utile prendere il cucciolo quando avete la possibilità di essere presenti, magari per 4/5 giorni, così lo aiuterete ad abituarsi all'ambiente nuovo e inizierete ad abituarlo al distacco. Il consiglio che posso dare è avere pazienza ed essere presenti con il vostro cucciolo, senza pretendere subito che si comporti bene perché non è in grado. Gradualmente e con gentilezza ci riuscirà, ci vuole del tempo. Ricordiamo sempre che un cucciolo equivale ad un bimbo di 4/5 mesi e, come è tutelato e capito il bimbo, deve essere tutelato e capito anche il cucciolo!

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo