Leishmaniosi nel cane: Lapacho forza della natura

Leishmaniosi nel cane: Lapacho forza della natura
24 Luglio 2011

Il Lapacho è un albero che cresce nella Foresta Amazzonica e nelle montagne del Brasile, Paraguay e Argentina. Ѐ conosciuto con nomi diversi: dal portoghese Pau d’Arco oppure con il termine botanico Tabebuia.

In Brasile la corteccia interna della pianta viene bollita per farne del tè. La parte interna della corteccia contiene degli agenti naturali che svolgono un’azione antinfiammatoria, antibatterica, antifungina e immuno-stimolante. In questo prodotto l’estrazione è stata portata fino determinazione del titolo del 3% di Naftochinoni, tra cui il più conosciuto è il Lapacholo. Il Lapacho è stato usato dagli Incas del Perù per i disturbi del sistema immunitario. Oggi la moderna ricerca lo sta comprovando come: immunostimolante e antiossidante, antinfiammatorio e analgesico, antibatterico e antifungineo.

Il Lapacho è una delle piante migliori per la purificazione dell`organismo, senza richiedere un grosso dispendio di energia; esso, infatti, aiuta a ristabilizzare le difese del proprio corpo rafforzando il sistema immunitario.

Il Lapacho contiene, anche, una speciale combinazione e concentrazione di sali minerali abbastanza rari o elementi in tracce: calcio, magnesio, fosforo, zinco, cromo, silicio, manganese, molibdeno, rame, ferro, potassio, sodio, cobalto, boro, oro, argento, stronzio, bario, nichel.

Indicazioni:
• infezioni virali;
• infezioni batteriche;
• infezioni parassitarie protozoarie, come la Leishmaniosi;
• infezioni della bocca, naso e gola;
• disordini del tratto gastrointestinale: infiammazione delle mucose, colite, IBD;
• disordini del sistema urogenitale: cistite, uretrite, prostatite;
• ferite e ulcere cutanee;
• anemia;
• affezioni cutanee eczema, acne, foruncolosi, psoriasi;
• artrite;
• dolori in generale;
• Antiossidante.

Utile per contrastare i processi di invecchiamento cellulare e gli effetti dannosi sulle strutture cellulari cutanee indotti dai radicali liberi, è adatto a tutti coloro che sono interessati ad aumentare la protezione degli antiossidanti per difendersi dal danno provocato dai radicali liberi. Nel gatto può essere applicato come tintura diluita in acqua per le neoplasie della bocca con pennellature gengivarie locali.

Il lapacholo sembra avere un’altissima affinità per le cellule tumorali; se vi sono cellule tumorali nell'organismo, il lapacholo viene ritrovato, circa sei ore dopo l'assunzione, in concentrazione più elevata in queste cellule.

Una caratteristica generale dei naftochinoni (specialmente lapacholo e b-lapachone) provenienti dal Lapacho è che interferiscono con il metabolismo dell'ossigeno delle cellule tumorali e impediscono la respirazione delle cellule.

Anche i funghi sembrano essere sensibili alle sostanze antibiotiche del Lapacho. I chinoni (naftochinoni), specialmente lo xiloidone, sono molto efficaci contro la Candida albicans e il Trichophyton che provoca la tigna.

Posologia
Ѐ, però, importante tenere presente che le dosi e la somministrazione del Lapacho vanno personalizzate, in quanto alcuni animali potrebbero presentare reazioni allergiche al Lapacho stesso, mentre altri devono raggiungere il dosaggio pieno in modo graduale nell’arco di qualche settimana o mese. La sensibilità individuale deve essere provata aumentando gradatamente il dosaggio.

Ad alti dosaggi sono stati riscontrati nausea ed effetti anticoagulanti, inoltre questa sostanza ha una lieve azione ipotensiva, ciò comporta massima attenzione nell’insufficienza renale o durante trattamento con farmaci che abbassano la pressione.

Nella Leishmaniosi del cane il Lapacho può essere associato alla terapia tradizionale, aumentandone l’efficacia.

Non è un farmaco fai da te, ma deve essere dosato in base alle condizioni di salute del paziente. Ѐ un ottimo rimedio da associare alle cure tradizionali nelle neoplasie, allergie, infezioni in generale.
Molto utile nel sostegno immunitario durante il trattamento in chemioterapia e radioterapia. In commercio esiste in gocce o in capsule, fondamentale come tutti i prodotti fitoterapici è la qualità che fa la differenza, affidarsi quindi ad aziende serie che importano il prodotto da fonti sicure.

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo