rss fb twitter

Cane di razza: Pastore tedesco

Razza non pericolosa
razza non pericolosa
Razza riconosciuta Enci
razza riconosciuta enci
Categoria Enci:
Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)
Descrizione: 
Il Pastore tedesco è un cane di media taglia. La sua corporatura è allungata, forte e solida; l'ossatura è sottile e la struttura è resistente.

La testa è proporzionata alle dimensioni del corpo, ampia fra le orecchie. La fronte è un pochino piegata ad arco verso l'esterno. Il cranio deve corrispondere circa alla sua lunghezza.

Le labbra sono tese, asciutte e devono combaciare bene; la dentatura è forte, a forbice. Le guance sono leggermente arrotondate.

Le orecchie sono di media grandezza, larghe alla base, attaccate alte, vengono portate dritte. Terminano a punta ed hanno i padiglioni rivolti in avanti. In movimento o in posizione di riposo, molti cani rilassano le orecchie, questo non è da considerarsi un difetto.

Gli occhi sono a mandorla, di media grandezza, non sporgenti, scuri ed intelligenti. Il tartufo deve essere sempre nero, indipendentemente dal colore.

Il collo è forte, con muscoli ben sviluppati, senza pelle floscia. Gli arti e le spalle sono muscolosi e possenti. La lunghezza del tronco supera quella del garrese, il petto è ben disteso. La coda è folta, pelosa, raggiunge il garretto, viene portata bassa quando il cane è a riposo.

I piedi sono arcuati corti, ben chiusi e raccolti. La pianta del piede è dura ma non ruvida. Le unghie sono corte e forti, di colore scuro.

Il mantello è folto e lucente, i colori ammessi sono: nero con focature rosso-brune, brune, gialle fino al grigio chiaro. Nero e grigio unicolore, con sfumature grigie più scure. Sono ammesse, ma non auspicabili, piccole macchie bianche sul petto, come pure parti interne degli arti molto chiare. Il sottopelo è di tonalità leggermente grigia. Il colore bianco non è ammesso.

I maschi sono alti 60-65 cm e le femmine 55-60; il loro peso è all'incirca 35-40 chilogrammi.
Nazionalità: 
Germania.
Origine: 
Fu un certo Von Stephaniz, alla fine del secolo XIX, a selezionare, con metodi assai rigorosi, questa razza. Il Pastore tedesco, il cui allevamento pianificato ebbe inizio nel 1899, è stato selezionato da ceppi di cane da pastore esistenti allora nella Germania centrale e meridionale, con l'obiettivo finale di creare un cane di utilità idoneo a prestazioni rilevanti. L'approvazione della razza avvenne ad Hannover nel 1899.
Carattere: 
Il Pastore tedesco è un cane vispo, energico, docile ai comandi, equilibrato, fedele e coccolone. Adora i bambini e sopporta gli altri animali. Reagisce bene all'addestramento.
Utilizzazione: 
Il Pastore tedesco è un guardiano di greggi, da salvataggio, accompagnatore dei non-vedenti, cane poliziotto. E' un instancabile cane da guardia e da difesa.
Note: 
I cuccioli nati in ambienti non luminosi possono soffrire di disturbi dello sviluppo in particolare dello scheletro; nei primi 6-7 mesi di vita è consigliabile somministrare loro calcio e vitamine.