31 ottobre 2017
2 min

Con Fido meno rischio di eczema infantile

Crescere assieme a un quattro zampe può apportare benefici alla salute di un bambino. Questo si sa già da qualche tempo, ma adesso due nuove ricerche – presentate dall’American College of Allergy, Asthma e Immunologia (ACAAI) durante il meeting annuale che si è tenuto a Boston -vanno a confermare tale tesi. In particolare, Fido sembrerebbe ridurre il rischio di eczema infantile e anche i sintomi dell’asma

Valutando l’esposizione e la convivenza con un cane di una serie di madri in dolce attesa, dopo aver chiesto loro di ospitare un quattro zampe in casa per un’ora al giorno, un team di studiosi guidato da Gagandeep Cheema ha osservato come questa condizione sia in grado di influenzare positivamente il rischio nei bambini, per l’appunto, di eczema infantile. E questo all’età di due anni. Raggiunti i 10, invece, gli effetti protettivi dell’esposizione al cane in fase prenatale sembrano diminuire.

Da un secondo studio, il cui autore principale è il dottor Po-Yang Tsou, è emerso invece che convivere con Fido fin dalla tenera età può ridurre i sintomi in loro dell’asma. Due, nel dettaglio, i tipi di esposizioni osservate: quella – si legge greenme.it – alla proteina che innesca una reazione nei bambini allergici a questi animali e l’esposizione a determinate particelle, in particolare i batteri, che un cane potrebbe veicolare.