Il mio cane ci sente bene?

Il mio cane ci sente bene?
28 Luglio 2011

Questa pagina ha lo scopo di divulgare e dare brevemente qualche informazione su cos'è il B.A.E.R. TEST (Brainstem Auditory Evoked Response) e a che cosa serve. Per approfondimenti e notizie più dettagliate potete visitare i link indicati a fondo pagina. Ricerche inerenti la sordità congenita dei cani, hanno portato a stilare una "classifica" delle razze coinvolte in tale problematica. In più, all'interno di ogni razza, è stata valutata l'incidenza che questa patologia ereditaria ha sulla progenie. Cos'è la sordità congenita e cosa comporta? Questo tipo di sordità è ereditaria e colpisce (in modo semplificato) il padiglione auricolare, impedendo che il segnale sonoro arrivi al cervello. C'è da considerare che la malattia non presenta "gradualità", nel senso che il cane può avere o non avere questo tipo di patologia, non ci sono perciò vie intermedie. Altro aspetto importante da considerare è che la sordità congenita può colpire un solo orecchio (udente unilaterale) o entrambi (non udente). Dalle statistiche riportate dai siti americani condotti su cani Dalmata, l'incidenza dei cuccioli che nascono completamente sordi è di circa l'8 per cento. I cuccioli nati udenti unilaterali hanno una percentuale attorno al 20 per cento.

BAER TEST: questo test si effettua su cuccioli di circa 60 giorni e si esegue su entrambe le orecchie. Si stimola l'orecchio con dei suoni e si misurano gli stimoli che arrivano al cervello. Si ottengono così dei grafici che possono evidenziare se l'orecchio è sano o non udente. I grafici possono differire per forma, ampiezza e altezza dei picchi, ma questo aspetto non è rilevante, interessa soprattutto sapere se c'è o non c'è rispondenza. Ci sono due problemi da considerare. Il primo è la scarsa conoscenza della patologia, l'altro è la difficoltà nel trovare strutture in grado di effettuare tale test. Che ripercussioni ci sono sulla vita del cucciolo? Che comportamenti deve avere un futuro proprietario che possiede un cane con questa sordità? Qui bisogna fare una distinzione: un cucciolo udente unilaterale non mostra nessun segno e nessuna differenza rispetto a un cucciolo udente bilaterale, può dunque condurre una vita normalissima e i proprietari non dovranno avere atteggiamenti particolari. L'unica raccomandazione è di cercare di evitare l'accoppiamento in modo da evitare di trasmettere alla prole questa patologia. Tutt'altro discorso va fatto per cuccioli completamente sordi. Hanno bisogno di cure e di attenzioni particolari: i proprietari devono sapere che hanno una grossa responsabilità nel mantenere e gestire un cucciolo e un cane con questa problematica. Assolutamente da evitare l'accoppiamento.

Link utili:

http://www.lsu.edu/deafness/deaf.htm (sordità nei cani e gatti, Univ. Louisiana)
http://www.lsu.edu/deafness/breeds.htm (elenco razze con sordità congenita)
http://www.lsu.edu/deafness/incidenc.htm (incidenza sordità congenita per razza)

 

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo