Problemi con il cane, che cosa fare?

Problemi con il cane, che cosa fare?
04 Dicembre 2012

Il rapporto con un animale dovrebbe essere un qualcosa che arricchisce noi umani. I cani, in particolare, sono tra gli animali con cui conviviamo da più tempo. Fenomeni di lesioni gravi o addirittura di morte causati dai nostri amici a quattro zampe sono rarissimi e proprio per questo di solito costituiscono una notizia da prima pagina: ricordate che la maggioranza di questi rari eventi non è per nulla immotivata o imprevedibile ed è davvero poco frequente che un cane “impazzisca all’improvviso!”.

Il modo migliore di prevenire ed evitare problemi nella convivenza con i nostri cani si basa su principi semplici e di buon senso, quali: scegliere la tipologia di cane più adatta all’ambiente in cui si vive, preoccuparsi di dare al cane un’educazione adeguata, soddisfare i suoi bisogni fondamentali di socializzazione e di esercizio quotidiano.

Un proprietario attento conosce il carattere del proprio cane e può, quindi, prevedere (e di conseguenza prevenire) le situazioni in cui l’istinto predatorio, territoriale o la paura potrebbero prevalere e dar luogo a comportamenti pericolosi per le persone o per altri cani. Questi concetti generali sono utili per la prevenzione, ma ci sono segnali, campanelli di allarme, che è bene non sottovalutare.

Quasi sempre, infatti, i fenomeni di aggressività pericolosa sono preceduti da avvisi che, per qualche ragione, non sono stati colti o interpretati nella giusta maniera. Il ringhio, ad esempio, può essere una minaccia, far parte di una sequenza aggressiva e preludere al morso, per questo ogni ringhio deve essere preso in considerazione in maniera molto seria. In casa, sia con familiari sia con estranei, non ci dovrebbero essere dei ringhi se non in condizioni di gioco. Durante il gioco, i cani possono ringhiare ma, allo stesso tempo, è bene che tutti gli altri segnali che il loro corpo emette e la situazione (di gioco) ci comunichino che non c’è da preoccuparsi.

Quando si passeggia, occorre essere attenti a quei casi in cui il nostro cane abbaia minacciosamente, ringhia o addirittura si lancia verso altri cani o persone con atteggiamento minaccioso. A volte i cani si slanciano verso altri cani per eccitazione e allo stesso modo possono essere eccessivamente irruenti con i passanti, ma un comportamento minaccioso verso le persone deve costituire un campanello di allarme: chiedete aiuto al vostro veterinario.

Per continuare la lettura, clicca qui.

A cura di Silvana Cavaglià e della Clinica Borgarello

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo