Guardie delle risorse: prevenzione attorno alla ciotola

Guardie delle risorse: prevenzione attorno alla ciotola
23 Gennaio 2013

Molti cani sviluppano con il tempo la cattiva abitudine di diventare aggressivi quando qualcuno - spesso i proprietari, ma magari anche il figlio dei vicini - si avvicina alla loro ciotola, mentre stanno mangiando. Questo avviene perché Fido sviluppa possessività intorno alla ciotola e di conseguenza la difende, fa la guardia. Quando ero un piccolo bambino, ricordo che mio padre - non certo un gran conoscitore di cose canine - mi diceva sempre di non avvicinarmi al cane mentre stava mangiando. Qualcuno potrebbe considerare questa come una saggezza popolare e in parte può essere definita così, ma forse sarebbe meglio adoperarsi per evitare che Fido sviluppi questa cattiva e molto pericolosa abitudine.

Guardie delle risorse: prevenzione attorno alla ciotola

Per far ciò, è necessario che il nostro cucciolo pensi che, quando qualcuno si avvicina alla sua ciotola, non è per togliere ma per aggiungere del cibo. Ecco come fare: 1) aspettate che il cane si sieda spontaneamente; 2) dite la parola “ bravo" e posate la ciotola con il cibo a terra; 3) accarezzate e lodate il cucciolo mentre sta mangiando; 4) aggiungete altro cibo, direttamente dalle vostre mani, dentro la ciotola, tutto ciò mentre il cucciolo sta mangiando; 5) continuate a lodare e accarezzare Fido mentre sta mangiando. In questo modo state inducendo il cucciolo a sedersi e ad aspettare il suo pasto senza saltarvi addosso, e state creando un’associazione positiva tra la vostra presenza e la ciotola con il cibo.

In un secondo momento: ripetete i primi tre punti, quindi togliete la ciotola, aggiungete altro cibo e porgetela al cucciolo. Il cane deve anche abituarsi e fare un‘associazione positiva con il fatto che qualcuno possa togliergli la ciotola mentre sta mangiando. Ovviamente tutti i membri della famiglia dovrebbero fare questi esercizi, compreso i bambini, sotto attenta sorveglianza da parte degli adulti.

Antonio Sciarratta

Tratto dal libro "Il cucciolo - Guida ad una serena convivenza con Fido" di Antonio Sciarratta, edizione Photocit

VOTO DEGLI UTENTI

Commenta l' articolo