Billy

  • Taglia grande
  • Razza non pericolosa
  • Razza riconosciuta ENCI
    Gruppo 6 - segugi e cani per pista di sangue

Caratteristiche Billy

Facilità di formazione
Difesa territorio e persone
Adatta ai bambini
Cura e perdita pelo
Perdita bava

Descrizione

Il cane Billy fa parte della famiglia dei segugi di grande taglia. Viene dall’Haut-poitou e rappresenta un anello essenziale della discendenza dei grandi cani bianchi del Roy. I suoi antenati, i grandi cani bianchi, frequentavano i canili reali, sotto il regno di Luigi XIV. 
Cane Billy deriva dal castello del suo creatore, ubicato vicino a Poitiers. Infatti la selezione del Billy è il frutto del lavoro realizzato da Gaston Hublot du Rivault, ripreso poi negli anni 70 da suo figlio Anthony. La caccia è senza dubbio l’attività prediletta dalla razza. Che si tratti di caccia alla lepre o al cinghiale, il Billy esprime tutte le qualità che i puristi conoscono perfettamente. È anche per questo motivo che la perennità della razza sarà assicurata.
Il cane Billy appartiene al Gruppo FCI 6 dei Segugi e razze correlate come anche il Basset Hound, il Segugio della Westfalia, il Segugio Tedesco, il Foxhound inglese e il Dalmata.

Origine

Il Billy è una razza selezionata in Francia, in una tenuta vicino a Poitiers, intorno alla fine del 1800.
Ha origine dall’incrocio tra antiche razze, oggi non conosciute: Cèris, Montainboeuf e Larrye.

Carattere

Il Billy è un cane intelligente, temerario, appassionato al suo lavoro, resistente e docile ai comandi; può essere aggressivo al di fuori dal campo di caccia. Possiede un finissimo olfatto e una voce lunga e leggere, ben intonata.
E’ molto resistente ai climi rigidi.

Standard di razza

ASPETTO GENERALE
Cane ben costruito, forte ma elegante; l’anteriore è più potente del posteriore.
TESTA
Abbastanza fine, asciutta, di media lunghezza.
REGIONE DEL CRANIO: cranio fronte leggermente bombata, non troppo larga.
Occipite apparente. Stop ben definito.
REGIONE DEL MUSO: tartufo ben sviluppato, nero o rosso-bruno.
Muso piuttosto squadrato.
Canna nasale abbastanza larga, dapprima diritta, poi leggermente arcuata, moderatamente lunga.
Labbro poco o per niente pendulo. Il labbro superiore ricopre leggermente l’inferiore senza essere carnoso; spesso visibile la commessura.
Occhi attenti, ben aperti e scuri, bordati di nero o marrone.
Orecchi di media misura. Attaccati un po’ alti per un segugio francese. Piuttosto piatti e leggermente girati in dentro nell’ultima parte in basso.
COLLO
Di lunghezza media, di forma piuttosto arrotondata e piuttosto forte. Una leggera giogaia è permessa.
CORPO
Dorso abbastanza largo, forte e un po’ convesso. Rene largo, leggermente arcuato.
Groppa discendente.
Torace molto profondo e abbastanza stretto.
Costole piatte.
Fianchi piuttosto lunghi, leggermente retratti.
CODA
Lunga, forte, talvolta leggermente frangiata.
ARTI
ANTERIORI: forti, in appiombo, con ossa piatte.
Spalle piuttosto lunghe, aderenti al torace.
POSTERIORI: cosce moderatamente muscolose.
Garretti leggermente angolati, larghi e forti.
Piedi ben sviluppati, piuttosto rotondi; dita ben chiuse.
Andatura: galoppo facile.
PELLE
Bianca, ma talvolta con macchie bruno scuro o quasi nere. Morbida e fine.
MANTELLO/PELO
Raso, duro al tatto e spesso un po’ grosso.
COLORE
Bianco puro o bianco caffè-latte o bianco con macchie arancio chiaro o limone, o gualdrappa.
TAGLIA
Altezza: per i maschi: 60 – 70 cm e per le femmine 58 – 62 cm.
DIFETTI
Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata difetto e la severità con cui verrà penalizzata deve essere proporzionata alla sua gravità.
DIFETTI ELIMINATORI
Canna nasale troppo corta, troppo lunga o esile • Enognatismo pronunciato; un cane con questo difetto deve essere rigorosamente squalificato; tuttavia un cane leggermente enognato (½ cm.) non va eliminato • Nero o rosso nel mantello.
N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Utilizzazione

Il Billy è un grandissimo cacciatore di caprioli ed efficiente cane da cerca.

Alimentazione

Per mantenere il vostro cane in forma è importante optare per un alimentazione equilibrata e bilanciata. 
Esistono dei mangimi pronti adatti alle esigenze sia del cane e che non gli faranno mancare nulla. 
La scelta tra mangimi pronti e pasti fatti in casa va fatta tenendo presente che i mangimi sono equilibrati alle esigenze del cane ma meno appetitosi, mentre i pasti fatti in casa sono più graditi ma comportano il rischio di un errato apporto calorico e di un alimentazione scorretta. 
Le razioni vanno quantificate in base all’attività e alla taglia del cane.

Foto di Billy